Sognalib(e)ro la letteratura entra nelle carceri con i grandi autori

video L’ex magistrato Carofiglio collegato da remoto on line con il Carcere Sant'Anna di Modena, insieme alle scrittrici Valeria Parrella e Maria Attanasio, per presentare ai detenuti di 14 carceri italiane, tutte collegate on line, i propri libri e dare così il via al premio letterario del progetto Sognalib(e)ro, l’evento, ormai giunto alla terza edizione, che mira a promuovere lettura e scrittura negli istituti penitenziari e di reclusione come strumento di riabilitazione in linea con quanto prevede l’articolo 27 della nostra Costituzione. Promosso dal Comune di Modena, dal ministero della Giustizia e da Bper Banca, il progetto “Sognalib(e)ro” consiste in un concorso letterario Video Benito Benevento

Sala sulla didattica a distanza per le superiori: "Noi sindaci contrari, sarebbe una sconfitta. Sì all'alternanza"

video "Nell’ordinanza firmata ieri dal presidente Fontana c’è un punto che non convince noi sindaci, e non è una questione politica, siamo di centrosinistra e centrodestra, relativo alle attività scolastiche con didattica a distanza per le superiori. Vero che ci eravamo incontrati ma di questo non si era parlato: siamo contrari alla didattica a distanza e favorevoli ad alternanza. E’ una scelta sbagliata e sarebbe una sconfitta tornare immediatamente alla dad. Ci rivediamo oggi alle 13 ma il nostro obiettivo è cancellare questa misura". A dirlo è in un video sui social il sindaco di Milano Beppe Sala, parlando della disposizione contenuta nell’ordinanza firmata ieri dal governatore Fontana e dagli stessi sindaci sulla didattica a distanza da lunedì 26 ottobre per le scuole superiori. Continua Sala: "Vi leggo un messaggio di una mamma, Sara: 'E’ evidente dalle chat di classe che il punto è il sistema Ats per i tamponi: classi e famiglie messe in quarantena sono abbandonate'. Credo che Ats debba fare di più oggi, in tanti mi state segnalando che c’è da aspettare troppo tempo". E ancora, il sindaco si rivolge agli anziani: "C’è una tabella dell’istituto superiore di sanità fino al 13 ottobre che parla del tasso di letalità per fasce di età: si evince che decessi nella fascia 0-69 anni 11%, l’89% dai 70 anni in su. E’ importante che anziani in questa fase stiano a casa. Come Comune ho chiesto di riattivare velocemente il sistema di volontariato per portare a casa dei nostri anziani spesa e cibo".  Video Facebook/ Beppe Sala

Modena, un nuovo mezzo per la Protezione civile: "Sono straordinari"

video Un pickup e una motopompa per un valore complessivo di 48 mila euro sono i doni della Fondazione Banco San Geminiano e San Prospero che ieri mattina in piazza Grande sono stati donati al Gruppo comunale di Protezione civile di Modena. Un utilissimo mezzo che in caso di emergenza consentirà di far partire immediatamente una squadra già dotata delle attrezzature necessarie. Ciò renderà ancora più rapidi ed efficaci gli interventi dei volontari. A ricevere le chiavi, il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e il coordinatore del Gruppo comunale di Protezione civile Matteo Berselli. Sul pickup troverà posto una squadra composta da cinque volontari già dotata di tutti gli strumenti necessari Video Benito Benevento La cronaca

Mantova, Tempo d'Orchestra debutta con Kavakos

video Il privilegio di assistere all'esibizione di uno dei più grandi virtuosi al mondo. Impossibile pensare ad un avvio più ad effetto per la 28 esima stagione concertistica targata Tempo d'Orchestra. Gli applausi dei 400 spettatori non sono mancati ieri sera al teatro Sociale per Leonidas Kavakos, “il violinista dei violinisti”, e per l’Orchestra da Camera di Mantova. Ad aprire la serata memorabile, in sold out nella capienza ridotta, gli interventi dal palco del vice sindaco Giovanni Buvoli, di Gianfranco Lodi degli Amici Ocm e di Alberto Truzzi, quest'ultimo in rappresentanza delle aziende della Corporate Membership Ocm.

Covid-19, si ritorna alle autocertificazioni. I social: "Dovrei avere le vecchie ancora in auto"

video In alcune regioni italiane è di nuovo necessaria l'autocertificazione per giustificare gli spostamenti durante il coprifuoco dalle 24 alle 5. Il ritorno al vecchio modulo di marzo, per contenere la seconda ondata di contagi da Covid-19, ha scatenato l'ironia sui social."Dovrei avere le vecchie ancora in auto. Cambio la data e via", scrive un utente su Twitter. A cura di Clarissa Cancelli