Bus incendiato, la bidella salvata dal fuoco al carabiniere eroe: "Sei il mio angelo"

video "Ha rischiato la sua vita per me, per salvare la mia vita". Lo abbraccia, lo guarda negli occhi, lo ringrazia e gli porge un bacio sulla guancia. Tiziana Magarini, bidella scampata all'incendio del bus sulla paullese, ha incontrato Simone Zerbilli, appuntato scelto della stazione di Segrate, che ha tirato fuori la donna dallo scuolabus prima che questi esplodesse. "Lui è il mio angelo e - ha detto Tiziana - di quel momento ricordo solo la sua mano (oggi avvolta in una benda per le ferite ndr) che mi ha tirato via". I due hanno parlato a lungo a margine dell'incontro organizzato nella scuola "G.Vailati" di Crema. "Non eri molto collaborativa", ha scherzato Zerbilli rivolgendosi alla donna, che ha risposto: "Ci credo, avevo perso i sensi" di Andrea Lattanzi

Bus incendiato, il carabiniere che ha risposto ad Adam: "Mai pensato a uno scherzo"

video "Le indicazioni che Adam mi ha dato, dettagliate e precise, mi hanno fatto capire che non poteva trattarsi di uno scherzo". Maurizio Atzori è l'appuntato scelto dei carabinieri di Lodi che ha ricevuto l'allarme da parte di Adam El Hamami, l'alunno della scuola media di Crema G.Vailati che al telefono chiedeva concitatamente aiuto per il sequestro del bus da parte del conducente Ousseynou Sy. "Anche la voce di Adam - spiega Atzori - descriveva una situazione reale, impossibile da intendere diversamente". La telefonata, come noto, è stata determinante per salvare tutti e 51 gli alunni a bordo dello scuolabus. (di Andrea Lattanzi)

Bus incendiato, l'abbraccio a scuola tra gli studenti e i carabinieri che li hanno salvati

video Lunghi applausi ed abbracci durante l'incontro tra i 13 carabinieri e gli alunni della scuola media Vailati di Crema, sequestrati nello scuolabus lo scorso 20 marzo. "Noi carabinieri - ha detto il comandante provinciale di Milano Luca De Marchis - vi portiamo tutta la nostra ammirazione e il nostro orgoglio per quanto avete fatto quella mattina". Presente all'incontro, fra gli altri, anche Adam El Hamami, il ragazzo che è riuscito a telefonare al 112. "Oggi - spiega Giovanna Calvaruso, che era sul posto durante il sequestro - è un giorno emozionante. di Andrea Lattanzi