Alitalia, gli esuberi sono 2.200

ROMA Oltre 2mila dipendenti Alitalia a casa. È questo il sacrificio che oggi Alitalia chiederà ai sindacati. Un sacrificio doloroso, ma necessario, perché possano restare gli altri 11mila lavoratori della compagnia. A fare chiarezza sul destino dell’Alitalia targata Etihad è l’amministrato

Montesilvano-Luparense, kermesse al via

MONTESILVANO (Pescara) La grande corsa allo scudetto del Calcio a 5 italiano arriva da questa sera al suo atto conclusivo. Con gara-1 alle 20.30 (diretta tv su Rai Sport 2) al Pala Roma di Montesilvano prende il via la finale che metterà in palio il trentunesimo tricolore della storia del

“Ribaltone” in Piemonte e in Abruzzo

ROMA Il Piemonte e l’Abruzzo al centrosinistra, con Sergio Chiamparino e Luciano D’Alfonso che strappano le due Regioni rispettivamente alla Lega Nord (era governatore Roberto Cota) e a Forza Italia, che con Gianni Chiodi ha guidato l’Abruzzo; otto comuni confermati al centrosinistra; due,

Addio Brabham, australiano volante

BRISBANE (Australia) Sir John Arthur Brabham, Jack per amici, se n'è andato a 88 anni, nella sua casa sulla Gold Coast in Australia, vinto da una malattia al fegato. Con lui si chiude una pagina di storia della F.1, alla quale era giunto spinto dalla passione per i motori che l'aveva porta

Senza Titolo

"Di te ha detto il mio cuore: cercate il Suo volto"; "Il Tuo volto, Signore io cerco" (Salmo 26) Il Patriarca di Venezia, S.E. MONS. FRANCESCO MORAGLIA, i sacerdoti e i diaconi, i consacrati, le consacrate e i fedeli laici della Diocesi di Venezia annunciano che il CARD. MARCO CÈ Patriarca

I nomadi provocano danni e sporcizia

SPINEA. La scia dei nomadi a Spinea fa infuriare tutti. Dopo la sporcizia, anche i danni (in foto). Ecco cosa ha lasciato dietro di sé la carovana. Arrivati sul posto i nomadi hanno picchettato a terra i tendoni e il risultato è stato la sconnessione delle mattonelle. (f.d.g.)

Discarica abusiva vicino al laghetto

CA’ BIANCA. Altra discarica abusiva (in foto) sull’argine, stavolta del Brenta. Il cumulo di rifiuti si trova all’altezza dell’ex magazzino idraulico. Uno scenario ancora più stridente se si considera che a pochi metri esiste uno stagno dove nidificano molti cigni. (e.b.a.)