John Elkann

Il 24 gennaio del 2003 se ne andava Gianni Agnelli. Poche altre figure, nella Storia del Paese, hanno lasciato un'impronta così profonda sul secolo che abbiamo alle spalle. E poche altre hanno indicato una rotta al secolo nuovo che stiamo vivendo. «Quando me ne sarò andato, la crescita e il consolid

Senza Titolo

la giornataSandra Riccio / MilanoI carburanti sono di nuovo a livelli record. Dal 1° gennaio, vale a dire da quando il governo ha cancellato tutto lo sconto sulle accise, i prezzi al distributore sono in costante salita. La benzina nei giorni scorsi era stata segnalata a quota 2 euro in alcune stazi

Senza Titolo

Negli ultimi due anni e mezzo "futuro" è diventata una parola capace anche di fare paura. Colpa di una pandemia globale e di una guerra ai confini dell'Europa, che hanno steso un velo di inquietudine sulle nostre prospettive. Ma è in passaggi critici come questi che diventa ancora più necessario acq

IT Week 2022, Alessandra Perrazzelli (Banca d'Italia) con Massimo Giannini: "L'Italia è indietro sugli stipendi, non sulla tecnologia. I ragazzi vanno pagati di più"

video La vice direttrice generale della Banca d'Italia, Alessandra Perrazzelli, a colloquio con Massimo Giannini, direttore de La Stampa, sul palco della Italian Tech Week, la più importante conferenza italiana sulla tecnologia e l'innovazione. L'evento, ospitato dalle Ogr di Torino, è organizzato da Italian Tech, l'hub Gedi dedicato alle nuove tecnologie diretto da Riccardo Luna.

IT Week 2022, Riccardo Luna: "Le startup sono un'alternativa a reddito di cittadinanza e salario minimo"

video "Italian Tech Week è un posto dedicato a una tribù in via d'estinzione, gli ottimisti, coloro che sono convinti che il futuro migliora: e non perché siamo fortunati, ma perché ce lo costruiamo. Sul palco abbiamo portato persone che stanno costruendo un futuro migliore utilizzando la tecnologia migliore per farlo". Il direttore di Italian Tech Riccardo Luna spiega gli obiettivi dell'Italian Tech Week in corso alle Ogr di Torino, dove startup di successo di tutto il mondo raccontano la loro storia. "Le startup sono uno strumento per creare nuovi lavori ben pagati per tutti e far crescere un Paese". Luna è anche il conduttore dell'evento a cui partecipano, tra gli altri, Patrick Collison, il co-fondatore di Stripe, e John Elkan, Ceo di Exor e presidente di Ferrari e Stellantis. Insieme a loro, il direttore de La Stampa, Massimo Giannini, e Maurizio Molinari, direttore di Repubblica.Di Giulia Destefanis e Andrea Lattanzi

Senza Titolo

Il casoAlberto SimoniCORRISPONDENTE DA WASHINGTONTrecento milioni di dollari. Sono i soldi "investiti" dalla Russia e trasferiti segretamente a partiti, esponenti politici e think tank stranieri a partire dal 2014, anno dell'annessione della Crimea, nel tentativo di massimizzare i frutti della propr

Metropolis/166: L'addio alla regina, il lavoro che non c'è. Ospiti: Orlando e Bonelli. Con Molinari, Franceschini, Guerrera e Ubezio

video I medici preoccupati per le condizioni di salute della Regina Elisabetta, i due nipoti riuniti al capezzale della nonna. Cosa è l'operazione London Bridge e come avverranno funerali e successione. Inflazione troppo alta, la Bce alza i tassi. Letta parte in pullmino elettrico per un tour elettorale dopo aver bocciato il jobs act all'insegna della guerra frontale con Meloni. La leader di Fdi si definisce "un monaco tibetano" e insiste sulla bicamerale, ma nel centrodestra è braccio di ferro sul premier. Salvini si dice disponibile, Oggi a Metropolis il ministro del Lavoro Andrea Orlando e il leader dei Verdi Angelo Bonelli, il direttore di Repubblica Maurizio Molinari e Carlo Bertini (La Stampa). Da Londra Enrico Franceschini, dall'ambasciata britannica di Roma Gabriele Rizzardi. Da Testaccio, dalla partenza del pullmino elettrico di Enrico Letta, Giulio Uccero. Con Marco Ubezio, autore de "Elisabetta, la regina infinita" (Garzanti). Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Alfabeto del Futuro 2022: L'innovazione siede a tavola. L'appuntamento di Udine

video Ritorna l'Alfabeto del Futuro e stavolta fa tappa a Udine: dalla Corte di Palazzo Valvason Morpurgo si discuterà di alimentazione e innovazione. Conduce Luca Ubaldeschi, responsabile dell'iniziativa Alfabeto del Futuro e direttore de Il Secolo XIX, con i direttori de La Stampa Massimo Giannini e de Il Messaggero veneto Paolo Mosanghini. Interverranno il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, il sindaco di Udine Pietro Fontanini, il direttore Generale Consorzio del prosciutto di San Daniele Mario Emilio Cichetti, Marco De Munari, Imprenditore agricolo Azienda De Munari; il direttore Coldiretti Friuli Venezia Giulia Cesare Magalini, il direttore Regionale Veneto Est e Friuli Venezia Giulia Intesa Sanpaolo Francesca Nieddu, Valentina Paulitti, proprietaria Società Agricola Paulitti, il direttore del Dipartimento di scienze AgroAlimentari, Ambientali ed Animali dell'Università degli Studi di Udine Edi Piasentier, il direttore del Consorzio per la Tutela del Formaggio Montasio Renato Romanzin, la fondatrice del Future Food Institute Sara Roversi e Laura Zoff, agricoltrice dell'Azienda Agricola Zoff.

Senza Titolo

il casoDALL'INVIATO A BRUXELLESLa guerra energetica tra la Russia e l'Europa sembra aver raggiunto un punto di non ritorno. Nel giorno in cui il G7 dà il via libera all'introduzione di un tetto al prezzo del petrolio di Mosca e Ursula von der Leyen apre per la prima volta a un "price cap" anche per

Senza Titolo

Luca Monticelli / ROMACon la riforma presidenziale del centrodestra, Sergio Mattarella dovrà dimettersi. Enrico Letta non ha dubbi sul significato delle parole di Silvio Berlusconi: «Ha detto chiaramente che se il centrodestra vincerà, Giorgia Meloni sarà il capo del governo e lui il capo dello Stat

Metropolis/146 - Elezioni, Iacoboni: "Ecco come i russi hanno interferito sul governo tramite la Lega"

video Jacopo Iacoboni, giornalista de La Stampa, interviene a Metropolis sulle interferenze russe avvenute attraverso la Lega: "Noi siamo certi dei documenti in nostro possesso. Il biglietto di Salvini per Mosca? Un emissario leghista ha ricevuto anche il link per scaricare questi biglietti. E durante questi contatti i russi hanno anche chiesto informazioni al Carroccio sulla possibilità di far dimettere i propri ministri dal governo Draghi". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/139 - "Mal di Mario". I partiti nel vasto mare della crisi, che farà il premier? Con Auci, Bonaccini, Ruocco e Weber (integrale)

video Alla vigilia del discorso di Mario Draghi alla Camera e al Senato, valzer di incontri nei palazzi della politica: Letta dal premier (con lo "sconcerto" del centrodestra), quindi Draghi al Quirinale. Nuovo vertice tra Salvini e Berlusconi, che vorrebbero un Draghi bis, ma senza M5S. Meno univoca la posizione del Pd. Ancora meno quella dei pentastellati, in assemblea permanente da giorni. Vogliono risposte chiare su tutti i 9 punti che Conte ha presentato, ma non si pronunciano ancora sulla fiducia né sui loro ministri. L'unica che chiede il voto tout court è Giorgia Meloni. Intanto non c'è alcuna certezza sull'orientamento del premier dimissionario: certo è che si moltiplicano gli appelli, dagli amministratori alla società civile alle istituzioni internazionali, perché resti. Draghi li ascolterà? Oggi a Metropolis parliamo della crisi di governo con il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e Carla Ruocco (ex 5s oggi con Ipf di Di Maio), Alessandro De Angelis (HuffPost), Francesca Schianchi (La Stampa) e il sondaggista Roberto Weber (Ixé). La seconda parte della trasmissione è dedicata ai nodi irrisolti dell'omicidio Borsellino, a trent'anni dalla morte del giudice: in studio Lirio Abbate (direttore dell'Espresso), in collegamento la scrittrice siciliana Stefania Auci - che ha appena vinto il Premio Bancarella con l'Inverno dei leoni - e Carlo Bonini (vicedirettore di Repubblica). Con una intervista a Salvatore Borsellino, fratello di Paolo, di Antonio Nasso, tratta dal suo documentario La paura e la rabbia: 1992, l'anno che cambiò l'Italia tra stragi di mafia e corruzione. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Perché il governo rischia proprio mentre abbassa le bollette. Con Bonino, Sibilia, Viola e Zan - Integrale

video Draghi al Quirinale. E' alta tensione nel governo, dopo il caso Conte scoppiato a ridosso di G7 e vertice Nato. Il cdm intanto approva un nuovo piano contro i rincari. Non basta alla Lega, che è sulla barricate contro ius scholae e liberalizzazione della cannabis. Che futuro per questa maggioranza? L'espansione verso est della Nato scatena le reazioni di Russia e Cina. Quanto è pericoloso questo asse? Mentre Omicron 5 esplode, saltano le misure anti-Covid: via le mascherine FFP2 al chiuso, ma non sul posto di lavoro. Ha un senso? Oggi a Metropolis ne parliamo con Alessandro Zan, deputato del Pd e padre del ddl contro l'omotransfobia, Emma Bonino, senatrice di + Europa, Carlo Sibilia, deputato M5s e sottosegretario di Stato del Ministero dell'Interno, Dino Giarrusso, eurodeputato ex M5s, Antonella Viola, immunologa dell'Università di Padova, Silvia Sciorilli Borrelli, corrispondente italiana per il Financial Times. In studio Marcello Sorgi, editorialista de La Stampa, e Gianluca Di Feo, vicedirettore di Repubblica. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Senza Titolo

Il retroscenaFrancesco Olivo / ROMAE se Verona e Catanzaro fossero solo l'inizio? Il dubbio si insinua e nel centrodestra il nervosismo è oltre ai livelli di guardia. La prova che la sconfitta nei ballottaggi sia qualcosa di più di un campanello d'allarme arriva dalle parole di Giorgia Meloni: «Non

Metropolis/123 - Amministrative, Giannini: "Il centrosinistra ha vinto, ma il campo largo è ancora pieno di buche"

video Il direttore de La Stampa, Massimo Giannini, ha analizzato a Metropolis i risultati dei ballottaggi delle elezioni amministrative: "Le politiche sono un altro conto e il centrodestra rimane maggioritario. Per vincere va presentata una proposta forte: non dico le 281 pagine dell'Ulivo di Prodi, ma qualcosa servirà". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica