Senza Titolo

veneziaSi invoca la «specificità» veneziana quando si parla di scuole e di crollo delle iscrizioni. Quando si chiedono fondi per i settori della tradizione colpiti dalla crisi, come ad esempio il vetro di Murano. Quando si chiedono stanziamenti ad hoc per il trasporto pubblico locale, che ha prezzi

Festival Green&Blue, il dibattito delle associazioni su rinnovabili e tutela del territorio

video Stefano Ciafani (Legambiente), Giuseppe Onufrio (Greenpeace), Alessandra Prampolini (WWF), Pierluigi Stefanini (ASviS), Gianni Silvestrini (Kyoto Club), Edoardo Croci (Italia Nostra), Simone Molteni (LifeGate), Edo Ronchi (Fondazione Sviluppo Sostenibile). Sono questi - insieme a Luca Fraioli della redazione di Green&Blue - i nomi degli ospiti che sono intervenuti sul palco del Festival che si svolge al Teatro Parenti di Milano per parlare delle associazioni su rinnovabili e tutela del territorio.

«Un piano per spostare Mestre a nord»

Mitia Chiarin Approvato in consiglio comunale il primo atto della nuova cittadella dello sport, per stadio e palazzetto nei terreni del Quadrante di Tessera, le polemiche rimangono e chiamano in causa governo nazionale e Europa. Italia Nostra ha già portato davanti al Tar del Lazio il progetto della

Senza Titolo

«La solita colata di cemento». Così Italia Nostra giudica l'intervento della cittadella sportiva che la Città metropolitana vuole realizzare a Tessera. Un progetto da 283 milioni, di cui poco più di 93 finanziati con il Pnrr e il rimanente dal Comune, in parte attraverso mutuo.«L'intervento proposto