Senza Titolo

il casoNiccolò ZancanLo Stato italiano è colpevole. Colpevole di trascuratezza, di dimenticanza, di sottovalutazione. Lo Stato italiano non ha saputo difendere una donna perseguitata per anni dal suo compagno, tantomeno ha saputo mettere al riparo il figlio ucciso a coltellate. È scritto nel paragra

Bosnia, demolita dopo 20 anni chiesa ortodossa costruita illegalmente sul terreno di una donna musulmana

video Dopo una battaglia legale durata vent' anni, arrivata fino alla Corte europea dei diritti dell'uomo, le autorità bosniache hanno demolito una chiesa ortodossa costruita illegalmente dai serbi sul terreno di una donna musulmana. Il villaggio in cui vive la donna, Fata Orlovic, 79 anni, è quello di Konjevic Polje: la chiesa era stata realizzata durante la guerra, poco dopo che Orlovic e la sua famiglia erano stati espulsi. "Ora finalmente posso sedermi a bere un caffè nel mio giardino senza sentirmi sfidata", ha spiegato Orlovic, all'agenzia Reuters. Suo marito era tra gli 8mila bosniaci musulmani assassinati a Srebrenica nel 1995.  videoReuters

Senza Titolo

Mancano 69 giorni alle Olimpiadi di Tokyo ma su quelle di Alex Schwazer è già calato il sipario. Niente Giappone, niente riscatto sportivo, niente lieto fine. La squalifica per doping resta confermata fino al 2024, i sogni a cinque cerchi moriranno in un cassetto. L'ultimo passaggio di una querelle

Senza Titolo

l'intervista«La mia vita è stata distrutta: assumendo quel farmaco per due mesi, sono finito all'inferno per due decenni». Roberto Trevisanato, 73 anni, è stato medico di famiglia e odontoiatra a Pianiga. Il dottor Trevisanato ha vinto in Cassazione dopo 20 anni, assistito dall'avvocato Luigino Mari

«Isabella, un delitto voluto e pianificato»

camponogaraIsabella Noventa è inconfutabilmente morta nella villetta di Freddy Sorgato. La premeditazione c'era. E c'era pure la chiara volontà di sbarazzarsi del suo corpo. Si evince questo nelle motivazioni con cui la Cassazione ha rigettato i ricorsi di Freddy Sorgato (51 anni di Noventa, ex fida

Senza Titolo

SAN DONàProcesso troppo lungo, si rivolge alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo. Dopo trent'anni Gianfranco Traverso, detto "Ciola" , vuole compiere il passo decisivo anche perché ormai non ci sono più testimoni o coimputati che possano sostenere le sue tesi. All'inizio degli anni '90 era stato i