Senza Titolo

l'intervistaEnrico Ferro«Non pensino i veneti che basti l'approvazione della legge per avere la tanto agognata autonomia. Poi bisognerà difenderla ogni giorno, perché ogni giorno lo Stato centralista prova a erodere quote di autonomia». Maurizio Fugatti, presidente della Provincia autonoma di Trento

Senza Titolo

Il tono pacato, ma l'incedere sicuro. Le parole chiare nel delineare le turbolenze della sua scelta. E quel «ciao», alla fine.Elena Altamira - 69 anni, di Spinea, imprenditrice in pensione, fino a due giorni fa nota come "Adelina" - ha registrato un ultimo video messaggio, prima di salutare la vita,

Senza Titolo

Marco Cappato questa mattina alle 11 si presenterà al commissariato di via Fosse Ardeatine a Milano, per denunciarsi. E ora rischia fino a 12 anni di carcere. «Disobbedienza civile» è il termine che farà scrivere, nero su bianco, agli agenti che lo accoglieranno. Ha accompagnato in Svizzera Elena Al

«Il Tar lo sospende, Regione colpevole»

venezia«L'incombere della stagione venatoria ha portato alle misure cautelari adottate dal Tar del Veneto con la sospensiva del Piano faunistico venatorio. Evidentemente il Tribunale amministrativo ha valutato che ogni altro percorso sarebbe stato inefficace dal punto di vista della tutela dell'inte

Metropolis/114 - Referendum Giustizia, Magi: "Scarsa credibilità di Salvini ha avuto effetto negativo"

video Riccardo Magi, presidente di + Europa, commenta a caldo a Metorpolis il mancato raggiungimento del quorum per il referendum sulla Giustizia: "Il calo di popolarità di Salvini negli ultimi tempi è stato determinante ma alcuni dei quesiti sono sacrosanti. Se la Corte Costituzionale si fosse espressa su fine vita e cannabis diversamente ci sarebbe stata una partecipazione diversa". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Referendum, Soldo (Meglio Legale): "Noi offesi e umiliati da modalità sovietiche di Amato"

video "Qui sono stati affossati gli unici due referendum proposti dai cittadini con un'ampia raccolta di firme e mobilitazione". E' quanto ha dichiarato Antonella Soldo, promotrice del referendum sulla coltivazione domestica della cannabis, dopo la bocciatura dello stesso da parte della Corte Costituzionale. "Oggi tutti i giornali titolano 'Amato show'. Dal presidente noi non ci aspettiamo uno show, ma sobrietà e terzietà - ha aggiunto -. Non era necessaria una modalità sovietica di comunicazione a reti unificate di una verità unica che ora dobbiamo confutare colpo su colpo e lo faremo". di Francesco Giovannetti

Cannabis, sconcerto tra i promotori del referendum, Cappato: "Amato dice il falso"

video È grande lo sconforto tra i membri del comitato promotore del referendum sulla depenalizzazione della coltivazione domestica della cannabis, dopo che la Corte Costituzionale ha giudicato inammissibile il quesito referendario a causa di alcuni presunti errori materiali nella formulazione dello stesso. "Il clamoroso errore è di Giuliano Amato. Non ha letto correttamente il combinato disposto dei commi della legge. Quella che ha dato è una notizia falsa", ha attaccato Marco Cappato. "Noi rivendichiamo il percorso fatto, non potevamo fare altro che così - ha aggiunto Antonella Soldo di Meglio Legale -. Le modalità scelte da Amato ci hanno sorpresi e feriti. Ha usato parole dure e fuorvianti. Non è vero quello che ha affermato". Di Francesco Giovannetti

Metropolis/28 - Il grido di Laura, malata di sclerosi, a monsignor Paglia: "Perché non ci lasciate aperta una porta?"

video Laura Santi ha 47 anni, da 25 soffre di sclerosi multipla. Dal 2015 è su una carrozzina a rotelle. Oggi non ha alcuna autonomia, patisce grandi dolori e la sua condizione non potrà che peggiorare. A Metropolis si è confrontata con monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita. La sua richiesta di ascolto suona ancora più forte a ridosso del pronunciamento della Corte Costituzionale sulla inammissibilità del referendum per l'eutanasia legale firmato da oltre un milione e 200mila persone. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/28, Serra: "Salvini con a sua insaputa ha rivelato una grande ipocrisia sulle canne in Italia"

video "Sono contro ogni droga, se lei vuole farsi le canne è libera di farlo". La battuta rivolta dal leader della Lega a una giornalista davanti alla Corte Costituzionale viene ripresa di Michele Serra alla lettera. "Salvini non si è accorto di avere detto quanto accade. In Italia siamo tutti liberi di farci le canne, ma è illegale. Grazie al referendum sulla cannabis legale - spiega a Metropolis lo scrittore e giornalista - eviteremmo di arricchire il mercato illegale".