Senza Titolo

Il 2022 segna una cesura nella storia non solo dell'Europa, dove, quasi ottant'anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, è scoppiata una guerra cruenta con l'invasione russa dell'Ucraina, ma anche del mondo intero. Ci sono state, e ci sono ancora, guerre altrettanto sanguinose in questi ultim

La ramanzina cinese a Trudeau

Il presidente cinese Xi Jinping si è lamentato con il primo ministro canadese Justin Trudeau per la mancanza di riservatezza sui colloqui bilaterali di martedì a margine del G20. «Tutto ciò di cui abbiamo discusso è trapelato sui giornali e non in modo appropriato», ha detto Xi a Trudeau ieri, in un

Senza Titolo

Francesca SforzaQualcosa si muove nella diplomazia europea. Dopo la telefonata tra il presidente francese Macron e Vladimir Putin, ieri è stato il giorno in cui dai paesi membri sono tornati a squillare i telefoni. Il premier Draghi ha avuto un colloquio con l'ucraino Zelensky sulla situazione al fr

Trump dopo la perquisizione del suo resort: "Fbi è un mostro feroce"

video L'ex presidente Usa Donald Trump ha definito l'Fbi "un mostro feroce" e Joe Biden un "nemico dello Stato" nel corso del suo primo comizio da quando l'Fbi ha perquisito il suo resort in Florida alla ricerca di documenti sensibili relativi alla sua presidenza. Parlando delle indagini dell'Fbi, Trump, le ha definite "uno dei più scioccanti abusi di potere da parte di qualsiasi amministrazione nella storia americana" e "una parodia della giustizia". Leggi Donald Trump al comizio per il Dr. Oz: "Fbi mostro feroce, Biden nemico degli Usa". E loda Putin e Xi Jinpingvideo Reuters

Pechino: «Mai date armi alla Russia»

Nessuna fornitura di armi e materiali di supporto "made in China" alla Russia nella sua aggressione all'Ucraina: il ministro della Difesa Wei Fenghe ha escluso un ruolo del suo Paese nel conflitto, ribadendo la linea ufficiale di Pechino secondo cui gli Stati Uniti sono responsabili dell'attuale esc

Shangai: perché sui social sta esplodendo la rabbia per il lockdown

video La Cina sta combattendo la peggiore ondata di Covid-19 dallo scoppio del primo focolaio di Wuhan. La città di Shanghai è in lockdown generale dallo scorso 5 aprile, dopo che era stata tentata una chiusura della città in due fasi, che però non ha funzionato. E nella grande metropoli cinese si riscontano oggi problemi logistici per l'approvvigionamento di cibo e di medicinali per i residenti. Una condizione che sta creando tensioni tra la popolazione e le autorità con testimonianze di proteste e di repressioni anche violente da parte delle autorità che trovano eco sui social media. E in rete si moltiplicano le accuse contro la politica "zero covid" voluta dal Governo guidato Xi Jinping che sta creando forti ripercussioni sociali ed economiche in tutto il Paesedi Serena Console

Shanghai: perché sui social sta esplodendo la rabbia per il lockdown

video La Cina sta combattendo la peggiore ondata di Covid-19 dallo scoppio del primo focolaio di Wuhan. La città di Shanghai è in lockdown generale dallo scorso 5 aprile, dopo che era stata tentata una chiusura della città in due fasi, che però non ha funzionato. E nella grande metropoli cinese si riscontano oggi problemi logistici per l'approvvigionamento di cibo e di medicinali per i residenti. Una condizione che sta creando tensioni tra la popolazione e le autorità con testimonianze di proteste e di repressioni anche violente da parte delle autorità che trovano eco sui social media. E in rete si moltiplicano le accuse contro la politica "zero covid" voluta dal Governo guidato Xi Jinping che sta creando forti ripercussioni sociali ed economiche in tutto il Paesedi Serena Console

Senza Titolo

inviato a bruxellesLa Cina ha assicurato ai leader dell'Unione europea che lavorerà per la pace in Ucraina, «ma a modo suo». Un messaggio poco chiaro che lascia parecchi interrogativi ai vertici delle istituzioni Ue dopo tre ore di negoziati in videoconferenza: due ore al mattino con il premier Li K

Senza Titolo

Von der Leyen, Michel e Borrell hanno incontrato prima il premier cinese Li Keqiang, poi il leader massimo Xi Jinping. Tre ore di summit tra Ue e Cina sulla guerra e non solo. Pechino assicura «Lavoriamo per la pace», ma ribadisce: «No al clima da guerra fredda». L'Europa fa pressione: «Non ostacola

Metropolis/53 Ombre russe. Con il sottosegretario Amendola, Buia (Ance), Bignardi e Bei (integrale)

video Nel 22esimo giorno di guerra, Putin riempie lo stadio Luzhniki di Mosca e durante il suo inquietante comizio promette: "Attueremo tutti i nostri piani". Intanto il presidente degli Stati Uniti Joe Biden parla per quasi due ore con il suo omologo cinese, Xi Jinping, mentre la politica italiana affronta l'emergenza energetica. Gli ospiti di Metropolis oggi sono il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Vincenzo Amendola e Gabriele Buia presidente dell'Ance, l'associazione nazionale dei costruttori edili. Con il vicedirettore di Repubblica, Francesco Bei, la scrittrice Daria Bignardi e in collegamento da Kiev, l'inviato Fabio Tonacci. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Senza Titolo

Francesca SforzaLa minaccia nucleare è un bluff - ha dichiarato il leader ucraino Zelensky in una lunga intervista scritta rilasciata alla "Zeit" tedesca - e sui territori non cedo». Dichiarazioni forti che si abbattono sui negoziati di Antalya come un'ascia, e che spiegano, in parte, la sordina che

Senza Titolo

L'INTERVISTAAnna ZafesovaL'economista Vladimir Milov lavora con Alexey Navalny, e ha cercato in questi anni di spiegare in Occidente la natura del regime del Cremlino, e di convincerlo a colpirlo con le sanzioni. Oggi, appare soddisfatto: «Sarebbe stato meglio che le sanzioni fossero partite prima d

Senza Titolo

l'analisiAnna ZafesovaQuella tra Russia e Cina è una «amicizia senza limiti», annunciano Vladimir Putin e Xi Jinping da Pechino. Il primo giorno delle Olimpiadi invernali diventa per il leader cinese non solo il momento di una vittoria di immagine, ma anche di quella che la dichiarazione congiunta f

Olimpiadi, l'arrivo di Putin a Pechino: la lunga fila di auto scorta il presidente russo

video Il presidente russo Vladimir Putin è arrivato a Pechino, dove ha poi incontrato l'omologo cinese Xi Jinping e ha preso parte alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali, che si è tenuta nel 'Nido d'uccello', lo stesso stadio dove si tenne la cerimonia per l'apertura dei Giochi nel 2008. "Relazioni senza precedenti", ha detto Putin dopo l'incontro con Xi. "Stiamo lavorando per raggiungere un vero multilateralismo", ha aggiunto il presidente cinese.Video Ansa

Bitcoin

la storiaKemel Tokayev, veterano della "Grande Guerra Patriottica", sigla nella vecchia Unione Sovietica del secondo conflitto mondiale, padre dell'attuale presidente del Kazakhstan Kassym-Jomart Tokayev, scomparso nel 1986 a 63 anni, era un giallista, considerato dalla critica lo Sciascia, o il Sim