Iraq, l'attacco alla base che ospita i soldati americani: il razzo in arrivo e l'allarme

video Colpita con tre colpi di mortaio la base aerea Balad, a 40 km a nord di Bagdad, che ospita soldati americani. E' la stessa da cui nella notte tra giovedì e venerdì sono partiti i droni militari che hanno ucciso il generale Qassem Soleimani e il leader delle Pmu Abu Mahdi Al-Muhandis. Tre soldati sono rimasti feriti, stando a quanto riferisce il comandante della base, Sahi Abd al Amri. In questo video, pubblicato su Twitter dal giornalista Zaid Benjamin, si vedono le raffiche sparate da una mitragliera contraerea nel tentativo di abbattere un razzo in arrivo. Poi si sentono gli altoparlanti lanciare l'avviso "incoming" (sta arrivando) e l'esplosione dell'ordigno. video Twitter @ZaidBenjamin5

Senza Titolo

Maurizio molinariL'eliminazione di Qassem Soleimani da parte dei droni del Pentagono è un tassello della sfida strategica che vede la regione del Grande Medio Oriente - dal Maghreb all'Afghanistan - contesa fra quattro potenze portatrici di interessi rivali: l'Iran di Ali Khamenei, la Turchia di Rec

Raid Usa a Bagdad, i resti dell'auto di Soleimani

video Detriti ovunque, tracce di sangue e un'auto completamente distrutta. Questi sono i resti di una delle auto del convoglio in cui viaggiava il generale Qassem Soleimani, responsabile delle operazioni coperte di Teheran e uomo chiave del regime degli ayatollah. Le immagini sono state girate la mattina dopo il raid statunitense che nella notte ha colpito le auto e ucciso Soleimani e il comandante Abu Mahdi al-Muhandis, subito dopo aver lasciato l'aeroporto di Bagdad.  Video: Reuters