Tra Moratti e Fontana è scontro aperto

Paolo ColonnelloSimona BuscagliaUna poltrona per due non è un'ipotesi praticabile al vertice della regione più ricca d'Italia e così ieri sera, ai piani alti di un palazzo Lombardia avvolto da nuvole gravide di pioggia, è scoppiata la prima vera grana per la coalizione di centrodestra appena uscita

Prima riunione dei leghisti e nodo Governo da sciogliere, Giorgetti: "Io fuori? Magari mi riposo..."

video I parlamentari della Lega si riuniscono nella Sala Umberto, a due passi dalla Camera dei Deputati. Sorrisi, abbracci e complimenti tra deputati e senatori con un clima che appare di fiducia in vista dell'inizio della legislatura. "Se governiamo uniti e compatti, i nostri elettori torneranno, speriamo di fare come nel 2018", afferma Lorenzo Fontana entrando all'assemblea. Poche parole da Matteo Salvini che smentisce la volontà di un appoggio esterno senza il Viminale, mentre Giancarlo Giorgetti non esclude una sua assenza nel nuovo esecutivo: "Uno si riposa, si cura... Comunque decide il popolo". La parola Ministero dell'Interno non è comunque tabù: "Speriamo che ci vada Matteo Salvini - afferma il deputato Massimiliano Panizzut - Ma non stiamo qui a pensare alle poltrone".Di Luca Pellegrini

Metropolis/180 - "Chi ti capisce?"/4 Elezioni. Comizi, parole e gesti: Matteo Salvini ai raggi X

video Maria Beatrice Alonzi, scrittrice ed esperta di comunicazione non verbale, analizza tutti i segreti del linguaggio del corpo di Matteo Salvini: "Ha una leadership autoritaria, ogni volta che parla ci sentiamo in un ring. Dobbiamo combattere. Contro cosa? Non lo sa nemmeno lui". La quarta puntata della mini-serie di Metropolis "Chi ti capisce?" Montaggio di Elena Rosiello Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito

Senza Titolo

Francesco Olivo / ROMANiente giornalisti, niente domande per evitare risposte premature, ma tante telefonate. La prima giornata da aspirante premier di Giorgia Meloni l'ha trascorsa tra le mura di casa, che ha lasciato solo per andare a prendere la figlia a scuola. «Ha passato ore sui dossier più sc

Meloni: "Dedico la vittoria alle persone che non ci sono più"

video "Questa vittoria la voglio dedicare a tutte le persone che non ci sono più e che meritavano di vedere questa nottata". Così Giorgia Meloni, commentando il risultato elettorale nella sede del comitato di Fratelli d'Italia a Roma. "Voglio ringraziare Matteo Salvini, Silvio Berlusconi, Maurizio Lupi e tutta la coalizione di centrodestra. Nessuno si è risparmiato in questa campagna elettorale".Video di Luca Pellegrini

Milano, Renzi parla di "democrazia a rischio" ma non risponde sul suo rapporto col principe saudita Bin Salman

video Dal palco di chiusura della campagna elettorale di Azione e Italia Viva alla Darsena di Milano, Matteo Renzi ha parlato di “democrazie a rischio in tutto il mondo”, ma a margine dell’evento non ha risposto in merito al suo rapporto con il principe saudita, Mohammed Bin Salman, colpevole di violare i diritti umani in un paese che poggia su valori anti-democratici. Dopo aver parlato spesso in campagna elettorale di diritti umani e civili e aver criticato aspramente il rapporto tra il primo ministro ungherese Viktor Orbán e i leader di Lega e Fratelli d’Italia, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, Matteo Renzi ha evitato di rispondere in merito al suo rapporto d’amicizia con Bin Salman, dribblando le domande in mezzo alla folla tra selfie e strette di mano. Di Edoardo Bianchi

Piazza del Popolo, il backstage del centrodestra: dal bacio Salvini-Meloni alla caccia al selfie con Berlusconi

video Il primo ad arrivare in Piazza del Popolo, per la chiusura della campagna elettorale del centrodestra, è stato Matteo Salvini, poco prima delle 18. Il leader della Lega è stato per una buona mezz'ora da solo, tra telefonate, selfie e un confronto con i suoi fedelissimi. Giorgia Meloni è stata accolta con un mazzo di fiori e dopo uno scambio di saluti con l'alleato, ha atteso nel retropalco l'arrivo di Silvio Berlusconi per iniziare la manifestazione. L'ex-premier, giunto con una nutrita scorta, è stato il più ricercato dai militanti per un selfie e una foto ricordo.di Luca Pellegrini SEGUI LA DIRETTA

Senza Titolo

IL RETROSCENAFilippo TosattoSettembre, andiamo. È tempo di migrare. La meta, dopo tre anni di astinenza pandemica, è il "pratone" di Pontida, terra promessa del leghismo che non cede alla disillusione nordista né alle sirene della destra meloniana. la partecipazioneFin dall'età bossiana, l'affluenza

connection

È difficile stabilire un punto d'inizio delle storie più oscure delle operazioni di interferenza russa in Italia, siamo pur sempre il paese che ha avuto il partito comunista più grande d'occidente, vent'anni di governo di Silvio Berlusconi - un amico personale di Putin che il Dipartimento di Stato s

Senza Titolo

Francesco Grignetti / romaForse non era rivolta espressamente all'Italia la «bomba americana» sugli occulti finanziamenti dei russi a tanti uomini politici nel mondo. Così almeno dice il senatore Adolfo Urso, presidente uscente del Copasir, che si trova negli Stati Uniti per una serie di colloqui po

Senza Titolo

Il casoAlberto SimoniCORRISPONDENTE DA WASHINGTONTrecento milioni di dollari. Sono i soldi "investiti" dalla Russia e trasferiti segretamente a partiti, esponenti politici e think tank stranieri a partire dal 2014, anno dell'annessione della Crimea, nel tentativo di massimizzare i frutti della propr

Senza Titolo

Filippo Tosatto / PadovaSi chiama autonomia la linea del Piave opposta dai resistenti leghisti all'assalto dei Fratelli d'Italia galvanizzati da sondaggi favorevoli e dalla disillusione dell'elettorato padano. Così Matteo Salvini smette lo smoking veneziano della Mostra del Cinema e veste i panni po