Roma, il primo esecutivo di Fdi dopo la vittoria elettorale: "Non abbiamo parlato di veti"

video L'esecutivo nazionale di Fratelli d'Italia si è riunito nella sede in via della Scrofa per la prima volta dalla vittoria alle elezioni. Nell'attesa di indirizzare la strategia per la formazione del Governo, dall'assemblea è emerso un pieno mandato per Giorgia Meloni che non ha rilasciato dichiarazioni. "Non si è parlato di veti o formazioni. Ci fidiamo del giudizio di Giorgia Meloni in questa fase", ha affermato Ignazio La Russa lasciando la sede. di Luca Pellegrini SEGUI LA DIRETTA

Una ciocca di capelli contro le violenze in Iran, l'iniziativa simbolica al Maxxi di Roma

video Il Museo Maxxi di Roma ha aderito alla protesta pacifica promossa da Triennale Milano. All'ingresso della struttura è stata posta una scatola dove le visitatrici possono lasciare una ciocca di capelli per esprimere dissenso contro le violenze di Iran. "Dobbiamo esigere il rispetto dei diritti umani ovunque nel mondo. La violenza contro le donne è la violenza contro i popoli. Servono gesti per non lasciare questi ragazzi soli". Così Giovanna Melandri, presidente della Fondazione Maxxi. La scatola verrà poi consegnata presso la sede dell'ambasciata iraniana.di Luca Pellegrini

Metropolis/183 - Pian(t)o d'emergenza. Energia e aiuti: che farà il governo? E Meloni? Ospiti: Appendino e Camusso. Con Augias, Olivero e Pagni (integrale)

video Bollette e energia, flat tax e nuovi aiuti: il piano del ministro Cingolani e quello della premier in pectore Giorgia Meloni. Cosa chiedono sindacati e Confindustria. E come si spacca intanto a Bruxelles l'Europa su prezzo del gas, rifornimenti e sostegni in vista dell'inverno. Oggi a Metropolis avremo ospiti l'ex sindaca di Torino deputata alla Camera con il M5s Chiara Appendino e la senatrice del Pd ed ex segretaria dell Cgil Susanna Camusso. In studio, inieme a Gerardo Greco, ci sono Corrado Augias, che presenta e riflette sul suo nuovo lavoro "La fine di Roma" (Einaudi) e riflette sui parallelismo col presente, Dario Olivero e Luca Pagni. Con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo. In collegamento dalla sede di Azione Gabriele Rizzardi, dalla manifestazione contro il carovita dell'Ubs davanti alla Cassa Depositi e Prestiti a Roma Giulio Ucciero. Il servozop da Genzano è di Francesco Giovannetti e Luca Pellegrini. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito

Proteste contro il carovita, bruciate bollette di gas e luce

video In una protesta contro il carovita promossa dal sindacato USB davanti alla sede di Cassa Depositi e Prestiti, a Roma, sono state bruciate delle bollette del gas e della luce. "I salari crollano perché non reggono più questi livelli di prezzi in tutto il Paese. Bisogna riportare i prezzi del kilowatt/ora e del gas almeno ai valori del 2020. Sarebbe una follia immaginare ora un blocco del reddito di cittadinanza - afferma Pierpaolo Leonardi di USB - Si preannuncia un autunno caldissimo".Video di Luca Pellegrini

Roma, manifestazione in solidarietà delle donne iraniane: "Siamo cresciuti nella paura, ora chiediamo diritti"

video "Siamo nati e cresciuti nella paura. Stiamo combattendo per i nostri diritti e chi è in Iran lo fa a rischio della propria vita, ma sono contenta perché siamo tutti uniti". Sono le parole di una giovane iraniana, trasferitasi in Italia da due anni, che ha partecipato alla manifestazione nel centro di Roma organizzata da giovani studenti a sostegno delle proteste che si stanno tenendo in tutto l'Iran. Il corteo ha sfilato tra canti e slogan, con molti italiani che hanno aderito all'iniziativa. Giunti alle porte di Piazza Venezia alcuni manifestanti si sono tagliati una ciocca di capelli per protesta, sulle note di Bella Ciao. di Luca PellegriniLEGGI

Lega, Salvini: "Sono ottimista per natura". Giorgetti: "Sarà nel governo, tutto il resto è noia"

video "Sono ottimista per natura". Con queste parole il segretario della Lega Matteo Salvini, al termine dell'assemblea dei parlamentari del Carroccio al teatro Umberto, ha risposto ai giornalisti in merito all'interlocuzione che riguarda la formazione del nuovo governo. Anche il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti dopo la riunione degli eletti si è detto sicuro della presenza di Salvini nel prossimo esecutivo: "Ci sarà, tutto il resto è noia".Di Luca Pellegrini

Prima riunione dei leghisti e nodo Governo da sciogliere, Giorgetti: "Io fuori? Magari mi riposo..."

video I parlamentari della Lega si riuniscono nella Sala Umberto, a due passi dalla Camera dei Deputati. Sorrisi, abbracci e complimenti tra deputati e senatori con un clima che appare di fiducia in vista dell'inizio della legislatura. "Se governiamo uniti e compatti, i nostri elettori torneranno, speriamo di fare come nel 2018", afferma Lorenzo Fontana entrando all'assemblea. Poche parole da Matteo Salvini che smentisce la volontà di un appoggio esterno senza il Viminale, mentre Giancarlo Giorgetti non esclude una sua assenza nel nuovo esecutivo: "Uno si riposa, si cura... Comunque decide il popolo". La parola Ministero dell'Interno non è comunque tabù: "Speriamo che ci vada Matteo Salvini - afferma il deputato Massimiliano Panizzut - Ma non stiamo qui a pensare alle poltrone".Di Luca Pellegrini

Governo, Tajani incontra Meloni: "Non c'è niente da dire, stiamo lavorando per l'Italia"

video Mentre a Milano si tiene il Consiglio Federale della Lega, il vice-presidente di Forza Italia Antonio Tajani ha incontrato Giorgia Meloni nella sede di Fratelli d'Italia. Il leader azzurro in mattinata aveva detto ai cronisti che era "prematuro parlare di squadra di Governo". "Ci sentiamo cento volte al giorno. Non c'è niente da dire, stiamo lavorando per l'Italia", ha aggiunto Tajani al termine dell'incontro. Nessuna dichiarazione anche da Giorgia Meloni che ha lasciato la sede in via della Scrofa da un'uscita sul retro, scherzando in romanesco con i fotografi che la inseguivano per una foto dalla macchina: "Mi sembrate matti".di Francesco Giovannetti e Luca Pellegrini

Bonino a Calenda: "Ipocrita dispiacersi adesso". E Della Vedova chiede riconteggio schede

video "Il nostro risultato politico ha dello straordinario. Purtroppo ci siamo fermati a un 2,95%", così il segretario Benedetto Della Vedova, commentando l'esito delle urne che vede +Europa restare fuori per circa diecimila voti. "Si tratta di pochi voti e per questo chiederemo un riconteggio delle schede, ha aggiunto". Emma Bonino invece manda un messaggio a Calenda: "C'è chi si dispiace del risultato, un po' tardi e in modo un po' ipocrita, perché a meno che non sia completamente scemo sapeva perfettamente cosa sarebbe successo", sottolinea Emma Bonino in collegamento, riferendosi alle scelte di Carlo Calenda.Di Luca Pellegrini

Meloni: "Dedico la vittoria alle persone che non ci sono più"

video "Questa vittoria la voglio dedicare a tutte le persone che non ci sono più e che meritavano di vedere questa nottata". Così Giorgia Meloni, commentando il risultato elettorale nella sede del comitato di Fratelli d'Italia a Roma. "Voglio ringraziare Matteo Salvini, Silvio Berlusconi, Maurizio Lupi e tutta la coalizione di centrodestra. Nessuno si è risparmiato in questa campagna elettorale".Video di Luca Pellegrini

Crosetto: "L'Italia dà fiducia a Giorgia Meloni. La coalizione ha retto, ora niente giochetti"

video "I dati sembrano evidenti, gli italiani hanno deciso di dare fiducia a Giorgia Meloni", così Guido Crosetto, fondatore di Fratelli d'Italia, commentando il risultato elettorale al comitato. "Stiamo vivendo un momento molto difficile a livello economico e sociale - ha aggiunto - Serve un Governo che abbia le idee chiare e che abbia buoni rapporti con tutti. E secondo me Giorgia Meloni è la persona migliore per un momento così". E sulla coalizione di centrodestra aggiunge: "Ha retto ed è legittimata dal risultato: ora non è il tempo di giochetti politici" di Luca Pellegrini

Piazza del Popolo, il backstage del centrodestra: dal bacio Salvini-Meloni alla caccia al selfie con Berlusconi

video Il primo ad arrivare in Piazza del Popolo, per la chiusura della campagna elettorale del centrodestra, è stato Matteo Salvini, poco prima delle 18. Il leader della Lega è stato per una buona mezz'ora da solo, tra telefonate, selfie e un confronto con i suoi fedelissimi. Giorgia Meloni è stata accolta con un mazzo di fiori e dopo uno scambio di saluti con l'alleato, ha atteso nel retropalco l'arrivo di Silvio Berlusconi per iniziare la manifestazione. L'ex-premier, giunto con una nutrita scorta, è stato il più ricercato dai militanti per un selfie e una foto ricordo.di Luca Pellegrini SEGUI LA DIRETTA

Piazza del Popolo, il parere degli elettori di centrodestra: "L'alleanza terrà con Meloni premier"

video C'è attesa in Piazza del Popolo tra i sostenitori del centrodestra in vista della tornata elettorale che vede favorita la coalizione. Tra i leader più acclamati c'è Giorgia Meloni, con le bandiere di Fratelli d'Italia ben rappresentate in piazza. "Chi voglio come premier? Meloni, anche se sono di Forza Italia", afferma una delle presenti. C'è ottimismo anche per la tenuta dell'alleanza: "Hanno già governato in passato insieme, per cinque anni. Ce la faranno anche ora", sottolinea un militante della Lega. di Luca Pellegrini SEGUI LA DIRETTA

Bonino: "Draghi era strumento di credibilità e lo abbiamo mandato a casa. Classe politica irresponsabile"

video "Conosco poco Mario Draghi, non è che facciamo merenda insieme, ma è colui che con il 'Whatever it takes' che ci ha letteralmente salvato". Lo ha detto la senatrice di Più Europa Emma Bonino, nel corso della serata evento 'Io sono Emma', durante la quale è stata intervistata da Alessandro Cecchi Paone. "Non faccio parte del gruppo 'torna a casa Lassie', ma penso che avevamo un'arma e uno strumento di credibilità economica e finanziaria e non solo non lo abbiamo utilizzato bene, ma lo abbiamo mandato a casa - ha aggiunto - Trovo che la nostra classe politica sia irresponsabile". Video di Luca Pellegrini

L'endorsement di Melenchon per De Magistris: "Gli elettori di estrema destra usino il cervello"

video Il leader de La France Insoumise Jean-Luc Melenchon a Roma per sostenere la campagna elettorale di Luigi De Magistris e Unione Popolare. Il politico francese, accolto calorosamente dai militanti in Piazza dei Consoli al Quadraro, ha lanciato il suo appello: "Dobbiamo avere il coraggio di dire a quelli che votano l'estrema destra: fate uso del vostro cervello - ha affermato - Credete che sbarazzandosi di arabi e musulmani migliorerete la vostra situazione? La sola cosa da fare è fare quel che è giusto, poi si vedrà". Video di Luca Pellegrini

Ilaria Cucchi lancia la campagna elettorale: "Divento politica, ma resto una cittadina tra cittadini"

video Ilaria Cucchi ha aperto la sua campagna elettorale al Parco degli Acquedotti a Roma, sotto la targa di suo fratello Stefano. Candidata in Senato con l'Alleanza Verdi-Sinistra, ha lanciato la sfida in vista delle elezioni politiche: "Vi faccio una promessa: ormai ci conosciamo da tanti anni, sapete bene chi è Ilaria Cucchi, è una di voi, è una come voi che vive le vostre storie quotidiane - ha detto - Da oggi in poi diventa una politica. Non mi sono mai arresa, non ci siamo mai arresi, non lo faremo ora, noi vinceremo".di Luca Pellegrini LEGGI

Draghi: "L'Italia ce la farà con qualsiasi Governo". E invita gli italiani ad andare a votare

video "Voglio invitare tutti gli italiani ad andare a votare". E' quanto ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, nel corso del suo intervento al meeting di Rimini. "Mi auguro che chiunque avrà il privilegio di andare al Governo saprà rappresentare lo spirito repubblicano che ha animato dall'inizio il nostro esecutivo - ha aggiunto - Sono convinto che il prossimo Governo, qualunque sia il suo colore politico, riuscirà a superare le difficoltà. L'Italia ce la farà anche questa volta.A cura di Luca Pellegrini

Draghi: "Italia non è forte se fa da sola: protezionismo e isolazionismo sono contro l'interesse nazionale"

video "La credibilità interna deve andare di pari passo con la credibilità internazionale. Il protezionismo e l'isolazionismo non coincidono con l'interesse nazionale". E' quanto ha detto il Presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso del suo intervento al Meeting di Rimini. "L'Italia non è mai stata forte quando ha deciso di fare da sola - ha aggiunto - Il nostro posto è al centro dell'Unione Europea e ancorati al Patto Atlantico".A cura di Luca Pellegrini