Senza Titolo

«Viva il Movimento 5 Stelle!». Così Beppe Grillo in un tweet, che ha pubblicato un video in cui inquadra un albero: «Il grande nespolo. Gliene abbiamo fatto di tutti i colori, eppure sopravvive. Questo è il M5S, il simbolo: il nespolo vivo».

Processo a Ciro Grillo, la madre esce dal tribunale dopo la deposizione

video È durata un'ora esatta la deposizione di Parvin Tadjk, moglie di Beppe Grillo e mamma di Ciro, uno dei giovani imputati a Tempio Pausania per violenza sessuale di gruppo su due ragazze, che sarebbe avvenuta nel luglio 2019 nella villetta della famiglia Grillo, a Porto Cervo, in Costa Smeralda. Chiamata a testimoniare in aula dal procuratore Gregorio Capasso, la donna ha lasciato il tribunale senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti e nessun commento sulla deposizione. Video di Giuseppe Filetto

Processo a Ciro Grillo, la madre esce dal tribunale dopo la deposizione

video È durata un'ora esatta la deposizione di Parvin Tadjk, moglie di Beppe Grillo e mamma di Ciro, uno dei giovani imputati a Tempio Pausania per violenza sessuale di gruppo su due ragazze, che sarebbe avvenuta nel luglio 2019 nella villetta della famiglia Grillo, a Porto Cervo, in Costa Smeralda. Chiamata a testimoniare in aula dal procuratore Gregorio Capasso, la donna ha lasciato il tribunale senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti e nessun commento sulla deposizione. Video di Giuseppe Filetto

Senza Titolo

Albino Salmaso / VENEZIAFederico D'Incà dice addio al Movimento 5 stelle. È una scelta «dolorosa dopo 12 anni ma la frattura nata con la crisi del governo Draghi è insanabile. Sia chiaro: non c'entra nulla il divieto di ricandidatura per chi ha già due mandati, imposto da Beppe Grillo. Me ne sarei a

Senza Titolo

Ilario Lombardo / ROMAVisto che ha fatto suo il metodo bersaniano delle metafore - «occhi di tigre», «le tinte forti di Van Gogh» - si potrebbe dire che per il segretario del Pd Enrico Letta Roberto Fico è il pesce grosso, il marlin che il vecchio di Ernest Hemingway insegue nel mare aperto. Letta-S

Dl aiuti, Bernini (FI) attacca i ministri M5s: "Dimettetevi e fatevi accompagnare per un'ultima volta dalle auto blu"

video Piccole tensioni in aula al Senato nel corso delle dichiarazioni di voto. La capogruppo di Forza Italia Anna Maria Bernini, annunciando la volontà di votare la fiducia al Governo, ha attaccato il Movimento 5 Stelle: "Beppe Grillo direbbe dimettetevi e fatevi accompagnare un'ultima volta a casa con le auto blu pagate dai contribuenti. La verità vi fa male e la coerenza vi difetta", ha detto. In replica i senatori pentastellati hanno reagito avviando uno scambio a distanza, che ha costretto la presidente Casellati a intervenire per riportare l'ordine. a cura di Luca Pellegrinivideo webtv Senato

Draghi e la polemica con Conte: "Ci siamo parlati e ci risentiremo presto: il governo non rischia"

video Mario Draghi smorza la polemica con Giuseppe Conte. A margine del vertice Nato di Madrid, il premier dichiara di aver parlato al telefono con il presidente M5S per "iniziare a chiarire" le rispettive posizioni dopo che il sociologo Domenico De Masi ha raccontato di una richiesta di Draghi a Beppe Grillo di rimuovere Conte dal Movimento. "Ci siamo parlati con Conte poco fa - ha affermato il presidente del Consiglio - abbiamo cominciato a chiarirci, ci risentiamo domani per vederci al più presto. Il governo non rischia". Video di Tommaso Ciriaco L'ARTICOLO

Senza Titolo

il casoFederico Capurso / RomaLa riunione di Beppe Grillo con i deputati del Movimento 5 stelle, a Montecitorio, assomiglia molto a una seduta di terapia di gruppo. I cellulari lasciati in un'urna fuori dalla stanza, tutti i partecipanti seduti in cerchio, e prima che ognuno, a turno, prenda la paro

Di Maio: "Scaramucce politiche indeboliscono il Paese. Doppio mandato M5S? Ai cittadini non gliene frega niente"

video "Ai cittadini non frega niente del dibattito sul doppio mandato". È stata questa la risposta di Luigi Di Maio, ai giornalisti che, davanti a Montecitorio, gli riferivano delle prese di posizioni di Beppe Grillo contro il doppio mandato. "Anche questo dibattito sui due mandati - ha spiegato - è un dibattito di cui agli italiani non interessa nulla".di Camilla Romana Bruno

Senza Titolo

la giornataFederico Capurso / ROMA È il giorno delle risposte. Giuseppe Conte ha lasciato a Luigi Di Maio lo spazio sul palco nel giorno della scissione, ma ora deve prendersi lui i riflettori per uscire dall'angolo. In mattinata riunisce lo stato maggiore del Movimento e prende un caffè con Roberto

Senza Titolo

Benzina sul fuoco è arrivata anche dalla conferma da parte di Beppe Grillo del divieto di un terzo mandato, che renderà non candidabili col Movimento 5Stelle anche molti big come Di Maio, Fico, Taverna e Patuanelli. Da cui il rischio di una scissione.

Senza Titolo

E pensare che ad alimentare la crociata contro Draghi, il suo governo e le sue scelte pro Nato non è altri che "Giuseppi", sì, proprio lui, l'amico di Donald Trump, il premier che tre anni fa s'impegnò in favore di un accordo internazionale sulle spese di difesa e che, regnante a Palazzo Chigi, non