A Capodanno con Barbara Bouchet e Borghese

veneziaBarbara Bouchet e Alessandro Borghese, mamma e figlio, riuniti per un'occasione speciale: Capodanno a Venezia. La coppia si riunirà infatti per la prima notte di San Silvestro nel nuovo locale "Il lusso della semplicità" del celebre chef aperto in estate nella sede del Casinò di Venezia, a Ca

Senza Titolo

Di festa in festa, e davvero non si tiene più il conto delle cene di gala, i cocktail, i cambi d'abito di questi giorni. Sessanta invitati, mercoledì sera, alla cena imperiale nel ristorante AB di Alessandro Borghese, a Ca' Vendramin Calergi, per il film "Siccità" di Paolo Virzì, tra cui Claudia Pan

Senza Titolo

Il pigiama party ieri sera a Palazzina Grassi, la cena per il cast tutto italiano di "Siccità" di Paolo Virzì a Ca' Vendramin Calergi; e ancora le feste al Lido, in Arsenale, la musica all'aeroporto Nicelli, le cene da Ivo, dove l'altra sera era ospite il produttore cinematografico Stephen Mao, gran

Meno personale in sala, gli chef: "Non si può più chiedere ai giovani di lavorare 16 ore al giorno"

video "Come mai si trova sempre meno personale in sala e in cucina?". Eleonora Cozzella, giornalista del Gusto, lo chiede agli chef Anthony Albanese e Paolo Griffa ospiti dell'evento "C'è più Gusto" che si è tenuto ad Alba il 26 aprile. “Bisogna attirare i giovani in modo diverso e considerare che la ristorazione ha avuto una evoluzione velocissima negli ultimi dieci anni, veniamo da turni di lavoro di 16 o 17 ore al giorno che ora non sono più sostenibili”, dice Genovese. “È cambiata la consapevolezza – risponde Griffa – e dobbiamo riuscire a garantire un tenore di vita normale a chi sta in cucina, per poter avere anche una vita privata”. Una posizione, la loro, ben distante da quella dello chef Alessandro Borghese che due settimane fa, in una intervsta al Corriere, aveva parlato di mancanza di "spirito di sacrificio e devozione al mestiere" nelle nuove generazioni, facendo esplodere una polemica.

Alessandro Borghese, show al Vinitaly: "Gente ovunque e buon vino italiano"

video Il noto chef del piccolo schermo Alessandro Borghese: "Quando ho iniziato a interessarmi al vino, non c’era ancora nessuno che faceva i corsi da sommelier. Eravamo quattro gatti, ora siamo più di quattrocento. Il cuoco non deve fare il professore negli abbinamenti, deve solo consigliare e lasciare liberi i consumatori di soddisfare le proprie gioie". L'intervista a Verona, alla fiera internazionale del vino.Di Roberto Fiori

Senza Titolo

Grandi chef a Venezia. I re dei fornelli sbarcano in laguna, nella città dello storico Harry's Bar della famiglia Cipriani, patrimonio nazionale dichiarato dal ministero dei Beni culturali.Oggi, centro storico e provincia contano su otto stellati dalla Guida Michelin, anche se nessuno può vantare (p

Senza Titolo

Zanze XVI, Local, Wistèria e Venissa sono gli altri stellati 2022 della Guida Michelin. Tra le isole di Venezia, nella pace di una vigna, lavorano la coppia nella vita Francesco Brutto (trevigiano, classe 1988, ex Undicesimo Vineria a Treviso) e Chiara Pavan (veronese, classe 1985, nella foto), gli

Senza Titolo

Grandi chef a Venezia. I re dei fornelli in laguna, da ogni parte d'Italia: è una "sfida" stellata. Dal veneto Alajmo del Quadri, al toscano Bartolini del Glam, fino a Niederkofler, l'altoatesino del St. Hubertus. E Alessandro Borghese dei "4 Ristoranti" e tanti giovani emergenti. RAGAZZO / PAGINE

Alessandro Borghese a Bari, entusiasmo e cucina top: "Periodo difficile, vogliamo mettervi di buon umore"

video "Nonostante sia un periodo difficile, ci vogliamo divertire e mettervi di buon umore". E allora Alessandro Borghese è approdato a Bari per girare una puntata della nuova stagione del programma tv 4 ristoranti, in onda su Sky Uno e su TV8. L’annuncio è stato dato dallo stesso chef, che il 10 novembre ha pubblicato sui social una foto sul lungomare del capoluogo pugliese, e poi una serie di stories su Instagram direttamente dal set del programma. Non si conoscono ancora i ristoranti che parteciperanno alla puntata: in ognuna, quattro ristoranti, per l’appunto, si sfidano per aggiudicarsi il titolo di miglior ristorante della zona. I ristoratori, assieme allo stesso Borghese, pranzano e cenano nei diversi locali e poi devono segnare su un taccuino i voti per i propri colleghi. Chi ottiene il punteggio più alto - che comprende anche i voti assegnati a ognuno da Borghese, che può "ribaltare il risultato" - può festeggiare. Nella mattinata dell'11 novembre, il "van dai vetri oscurati" del programma, che accompagna chef e concorrenti nelle diverse location, è stato avvistato a Santo Spirito. Subito immortalato dai passanti. di Gennaro TotorizzoInstagram / borgheseale