Senza Titolo

Lo studio Industria siderurgicala bilancia è positivaPositivo l'intera bilancia siderurgica del Nordest, in netta controtendenza con quella italiana di settore, che invece nei primi sei mesi del 2022 è stato negativa per 2,5 miliardi di euro. Lo evidenzia l'analisi della community business Siderweb, con il sostegno di Bper Banca. In dettaglio, nel primo semestre 2022 l'import in valore di acciaio è cresciuto in Italia del 75% (16,6 miliardi di euro) e nel Nordest (compresa l'Emilia-Romagna) del 62% (5,646 miliardi). Nello stesso periodo, l'export nazionale è aumentato del 39% (14,2 miliardo), quello nordestino del 42% (5,652 miliardi).AgroalimentarePrimato tutto venetonel cibo e vino Dop e IgpLa provincia di Treviso nel 2021, con circa 2,2 miliardi di euro generati dalle produzioni Dop e Igp, in crescita del 38,1% sul 2020, guida la classifica delle province italiane non solo per la categoria vino ma anche nella graduatoria complessiva (cibo-vino). Un primato che si riflette anche nella graduatoria regionale, dove il Veneto si conferma prima regione italiana con 4,8 miliardi di euro (+28% sul 2020), seguito dall'Emilia-Romagna.Il supercomputerLa casa di "Leonardo" realizzata da MaltauroGruppo ICM-Impresa Costruzioni Maltauro, player vicentino nel settore delle costruzioni, ha partecipato a Bologna alla cerimonia di inaugurazione del supercalcolatore "Leonardo", quarto computer più veloce al mondo, ospitato all'interno del Data Center di Cineca, la cui progettazione e realizzazione è stata affidata a Gruppo ICM, in sinergia con Cefla Engineering e con i progettisti di Dba Group. Valore dell'opera 55 milioni di euro. L'edificio, il cui completamento è previsto nel 2023, sarà certificato secondo lo standard Leed Gold o superiore.Quadro «confortante»Filiera dell'automotiveil 18% è a NordestA Nordest è attivo il 18% dei fornitori della filiera italiana dell'automotive. Lo sostiene un'indagine realizzata dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa San Paolo su un campione di aziende della filiera della componentistica dell'automotive nel Triveneto. Il quadro che emerge è definito «confortante»: il sistema automotive nel Triveneto appare nel complesso attrezzato ad affrontare le sfide che avrà di fronte nel prossimo futuro, grazie a una buona diversificazione produttiva.