Ristrutturazione dello stadio sperando nella promozione

CHIOGGIA Amministrazione comunale a fianco di Boscolo Bielo nella ristrutturazione dello stadio Aldo e Dino Ballarin, sperando in una promozione, sfiorata lo scorso anno, che porterebbe l'Union Clodiense a competere con le squadre di serie C, tra cui il Padova. Scartata l'ipotesi del nuovo stadio, è iniziato un progressivo lavoro di adeguamento della struttura attuale. Prima della ripresa del campionato, è stata risistemata, messa a norma e omologata la curva sud, chiusa da oltre dieci anni, che ospita gli ultras. Sono stati portati all'altezza omologabile, chiesta dalla Figc, i gradoni che prima invece erano troppo bassi. Novità anche per la gradinata est, che ospita i distinti, dove sono apparsi per la prima volta i seggiolini che permettono di seguire la partita da seduti. Per quest'area, l'amministrazione Armelao sta pensando altri interventi con l'idea anche di verificare se vi è la possibilità di un ampliamento per una trasformazione a tribuna centrale. Già lo scorso anno era stata rifatta la curva nord per gli ospiti e i nuovi bagni della tribuna centrale che attende sempre la nuova copertura. Intervento anche sull'illuminazione con nuovi fari a led installati sui piloni vecchi, dopo 15 anni di buio. L'impianto permetterà di poter disputare qualche incontro, soprattutto nei periodi estivi, in notturna, ma anche di illuminare il campo nelle buie giornate invernali. -- e.b.a.