Senza Titolo

VENEZIAOra sulla panchina è stato chiamato (a tempo) Andrea Soncin. «Possiamo chiamare anche Pep Guardiola», dice Cecilia Tonon di Alta Marea, «ma se non si cambia impostazione, non otterremo risultati».Tonon punta il dito contro le scelte provenienti da viale Ancona. «Credo che sia scollegata dal resto della città», analizza, «ed è per questo che mi auguro un cambio di rotta. Il punto di svolta negativo è stato un anno fa, con quella sconfitta contro il Verona quando si vinceva 3-0. Di seguito, a partire da gennaio, sono state prese delle decisioni con una visione diversa dalla nostra». Pure Angelo Torresin, presidente del Club Pattuglia, si aspettava la scelta della società. «Soncin me lo aspettavo. Chissà, magari potrebbe esserci qualche sorpresa. Cambiare è stata la scelta giusta, c'erano troppi cambi a ogni partita, senza mai creare una formazione base». Torresin si aspetta qualcosa dal mercato invernale, soprattutto a centrocampo. «È innegabile», osserva, «che manchi un regista. Non c'è quella visione di gioco di Vacca che, purtroppo, era sempre infortunato». Ma, intanto, almeno per due mesi, Soncin dovrà fare con il materiale a disposizione. --Alessandro Ragazzo