«Eraclea e Cavallino entrino a far parte di Avviso Pubblico»

JESOLO«Eraclea e Cavallino-Treporti entrino in Avviso Pubblico! » . L'appello è di Rifondazione comunista con Salvatore Esposito, dopo che il consiglio comunale di Jesolo discuterà in merito alla sua entrata nell'associazione nata nel 1966 per promuovere la cultura della legalità.«Già sappiamo che l'amministrazione è a favore e aderirà», dice, «così come sappiamo delle perplessità dell'ex sindaco Zoggia che non ha mai preso una decisione. Da anni chiedevamo alla precedente amministrazione un gesto simile. Strano comportamento quello che regola la lotta alla criminalità in base a un presunto indirizzo politico. In seguito all'ottimo e apprezzabile segnale mostrato dalla nuova amministrazione, ci auguriamo che anche Cavallino-Treporti ed Eraclea diano un segnale». L'ingresso di Jesolo è un orgoglio per Jesolo in Movimento e Antonio Lunardelli: «La votazione sarà il 29 settembre e ci fa piacere che la nuova amministrazione abbia preso questa decisione, frutto anche di diversi dialoghi intercorsi tra me e De Zotti su questo tema, avvenuti durante la lunga campagna elettorale. Ricordiamo che l'adesione a questa associazione non è un atto di destra o sinistra, ma un chiaro messaggio nella promozione della legalità. Lo scorso anno anche il sindaco di Caorle ha aderito a questa associazione. Già dal 2019 Jesolo in Movimento chiese al sindaco di Jesolo di aderire ad Avviso Pubblico, senza ottenere risposta. Ed è stato chiesto anche - invano - che l'amministrazione si costituisca parte civile nei processi per mafia, iniziati con gli arresti di Eraclea». --g.ca.