Viktoria Osagie aveva 34 anni ferita a morte con un cacciavite

E poi c'è Victoria Osagie, 34 anni. Colpita con venti, tra coltellate e "pugnalate" inferte con punteruolo e cacciavite, erano sparse dal viso al ventre ma anche sulla schiena del giovane corpo della mamma 34enne, uccisa sabato 16 gennaio 2021 a Concordia Sagittaria dal marito Moses Osagie, 41 anni, nigeriano come la moglie. Un delitto ancora più atroce se si pensa avvenuto davanti ai tre figli minori della coppia i quali cercarono di aiutare la mamma chiedendo aiuto ai vicini. Un assassinio dovuto all'insana gelosia dell'uomo nei confronti della donna.L'uomo, ritenuto dal tribunale di Udine , capace di intendere e di volere nel momento dell'omicidio è stato condannato nel maggio scorso all'ergastolo dalla Corte d'Assise. --