"Endorfine Rosa Shocking" Film irresistibili su donne e sport

Da lunedì 26 a venerdì 30 settembre alla Casa del Cinema (a Palazzo Mocenigo) torna il festival "Endorfine Rosa Shocking", giunto alla 5a edizione. La manifestazione, ideata e diretta da Laura Aimone, attiva da più di 15 anni nel campo del cinema, nonché autrice del corto "Il Carnevale della vita", propone dieci film per un viaggio affascinante e profondo nell'universo femminile attraverso la lente dello sport. Lo sport è il pretesto per aprire sempre nuove finestre sul mondo e su stimolanti vicende, visibili solo in occasione delle proiezioni veneziane perché non accessibili dalla rete web, portate da Venezia da Laura Aimone grazie ai contatti con il cinema indipendente di paesi lontani, con ambientazioni in contesti insoliti. Il filo conduttore sono i diversi temi sotto cui sono raccolti i cinque appuntamenti, vale a dire lo sport, praticato al femminile in relazione a diversi approcci: la violenza sulle donne, la forza delle tradizioni culturali, i rapporti nelle società patriarcali, la sessualità, la relazione con l'ambiente.Dalla storia della ragazza indigena canadese che vuole diventare una campionessa di snowboard e soffre per l'allontanamento dalla sua tradizione culturale alle peripezie della nazionale femminile iraniana di calcio a cinque che si aggiudica la finale degli Asian Games in Malesia e deve riuscire a uscire dal Paese nonostante il capitano non abbia il permesso firmato del marito; dalla storia della due donne che per prime attraversano sugli sci la Haute Route non-stop da Chamonix a Zermatt allo sguardo intimo su come il surf cambia la vita di una ragazza dello Sri Lanka. Ogni serata prevede la proiezione di due film, un lungometraggio e un cortometraggio, alle 17.30 con una replica alle 20.00, seguiti da un incontro nel foyer della Casa del Cinema. --Giuseppe Barbanti© RIPRODUZIONE RISERVATA