«Giocare con l'Efes sarà un evento per tutti»

Michele Contessa / MESTRESettebello orogranata, in attesa del campionato. Dopo Udine e Cavallino-Treporti, la Reyer porta a casa anche il trofeo "Carlo Lovari", domando prima la Germani Brescia e poi, in un finale thrilling, la Bertram Tortona, altri due "scalpi" che si aggiungono a quelli di Chiusi, Torino, Trieste, Virtus Bologna e Trento. È solo la preseason, verissimo, ma vincere porta a sorridere e la finale contro Tortona è stata un'altra partita vera. De Raffaele continua ad accogliere giocatori, a Lucca si è presentato Amedeo Tessitori, il prossimo sarà Marco Spissu che non vorrà perdersi il vernissage contro l'Efes. Dopo Bramos (Udine) e Chillo (Cavallino-Treporti), l'Mvp di Lucca è stato Allerik Freeman (22 punti, 9/15 dal campo, 5/5 dalla media distanza), giocatore che quando entra in striscia diventa immarcabile. Ventidue punti rappresentano il nuovo top del precampionato di un giocatore orogranata, superati i 21 punti realizzati da Brooks contro Trieste nella finale del torneo di Udine. Willis è stato poco preciso in finale (6 punti, 2/8), ma ha arpionato 12 rimbalzi, la Reyer ha concesso solo due carambole offensive alla Bertram sotto il proprio canestro. Decisivo, a Lucca, il tap-in di Mitchell Watt, cinque partite su cinque in doppia cifra (76 punti realizzati, 15, 2 di media), il più redditizio della preseason è Freeman (91 punti, ma in 7 incontri), uno dei pochi a essere stato sempre utilizzato con Willis (63 punti), Brooks (55) e De Nicolao (38). Il primo mese di lavoro è ormai alle spalle, da oggi iniziano le due settimane che porteranno all'esordio in campionato contro Scafati.«Stiamo lavorando bene», ha spiegato capitan Michael Bramos, costretto a seguire dal parterre la finale contro Tortona, «il primo mese di lavoro è stato molto positivo. In questa prima parte di preseason il focus principale è stato quello di lavorare bene dal punto di vista fisico e atletico per avvicinarci alla forma migliore da campionato, insieme al fatto di conoscerci a vicenda e apprendere i disegni tattici dello staff tecnico. Vedo miglioramenti quotidiani e credo che arriveremo in una buona forma alla prima di campionato».Bramos ha saltato tre test su sette. «Personalmente sto bene, fa parte della preseason affrontare gli acciacchi. Lavoriamo molto a livello muscolare, venerdì ho preso una botta, spero di esserci domani sera. Mi sento comunque bene». Reyer che continua il suo percorso senza sconfitte. «Non do particolare valore a questa serie. Le vittorie portano buone sensazioni, ma nel precampionato l'attenzione è mettere in pratica quanto poi vogliamo fare in campionato, non sul fatto di vincere le partite. Sono comunque molto soddisfatto del nostro voler diventare gruppo e squadra. Servirà del tempo, se però continuiamo a lavorare duramente con la volontà di migliorare questo affiatamento, sarà più veloce».Domani arriva l'Anadolu Efes Istanbul al Taliercio.«È un evento entusiasmante per i nostri tifosi, è la squadra campione d'Europa, non capita spesso. Noi cercheremo di dare il nostro meglio per rendere la partita bella per i nostri supporter». Questa Reyer fa sognare. --© RIPRODUZIONE RISERVATA