Corto circuito alla sagra quadro elettrico a fuoco si fermano le giostre

VIGONOVO Momenti di paura ieri al "Sagrone di Vigonovo", quando verso le 18 un quadro elettrico provvisorio collegato al funzionamento di tre giostre in piazza Don Serafino Chiarotto è andato a fuoco a causa con ogni probabilità di un corto circuito. Ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati i giostrai che hanno visto la centralina prendere fuoco e generare fumo e con gli estintori hanno subito cercato di contenere le fiamme. Nel frattempo sono stato chiamati i pompieri, arrivati dalla caserma di Cavarzere. «Le fiamme» spiega il sindaco Luca Martello « grazie anche al pronto intervento dei giostrai è stato subito contenuto e quando sono arrivati i pompieri era già spento. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l'area e l'hanno transennata. Purtroppo l'incendio alla centralina, ha messo fuori uso tre giostre: il Tagadà, uno scivolo dinamico e un pendolo gigante. Tutte attrazioni molto apprezzate dai ragazzini». Fra le altre conseguenze dell'incendio, anche il black out di un bar e una oreficeria insieme a diverse case della zona che sono rimaste senza luce. «Speriamo» spiega il sindaco Martello «che tutto possa tornare alla normalità e che i disagi per i residenti e commercianti possano rientrare presto». La sagra di Vigonovo è continuata poi tranquillamente. --Alessandro Abbadir© RIPRODUZIONE RISERVATA