Messa in sicurezza della Romea sindaci in pressing sull'Anas

miraI Comuni di Mira e Campagna Lupia assieme alla conferenza dei sindaci della Riviera ora dicono basta: da troppo tempo si stanno attendendo gli interventi di messa in sicurezza della statale Romea e dall'Anas non arrivano novità. A sollevare il problema è il vicesindaco di Campagna Lupia Andrea Tramonte: «Da circa due anni, nonostante diverse sollecitazioni, non abbiamo notizie di avanzamenti dell'iter per la messa in sicurezza degli incroci. Anche il territorio di Campagna Lupia sarà interessato dal piano di interventi di messa in sicurezza della statale 309 per quanto riguarda le intersezioni di Lughetto, Lova e Lugo, dove saranno realizzate le rotatorie. I tempi di realizzazione si prospettano molto lunghi». Si partirà con la realizzazione della rotatoria di Lugo, poi Lughetto, infine Lova. «Ma da Anas non sappiamo ancora nulla», conclude.A sostenere la posizione del vicesindaco di Campagna Lupia è il sindaco di Mira Marco Dori che ha intenzione di chiedere ad Anas, a nome della conferenza dei sindaci della Riviera di cui è presidente, la convocazione di una conferenza dei servizi urgente: «Invieremo una lettera ad Anas per chiedere che ci vengano a spiegare nel dettaglio quando si intende partire per fare cosa. La messa in sicurezza della Romea è una priorità. Ora basta».A Mira saranno messi in sicurezza nodi stradali da tempo noti per la loro pericolosità: gli incroci di Giare, quello dell'ipermercato Lando a Dogaletto, l'immissione verso il centro di Malcontenta e l'area industriale ex Pansac. Nel pacchetto di interventi sulla Romea nel tratto veneziano ci sono anche la realizzazione di sottopassaggi ciclopedonali e la messa in sicurezza degli spazi di fermata degli autobus di linea. Per la realizzazione della controstrada di intersezione in località Malcanton e la costruzione della rotatoria di innesto con via Giare è stato redatto il progetto definitivo e sono attualmente in corso le pratiche di esproprio delle aree. Solo per Mira l'Anas ha calcolato una spesa di 14,4 milioni di euro. Il problema è che è tutto fermo e dei cantieri non si sanno neanche le date di inizio dei lavori. --Alessandro Abbadir © RIPRODUZIONE RISERVATA