Previsti oltre 18 mila pannelli fotovoltaici nelle aree Eni Rewind di Porto Marghera

Due maxi impianti nelle aree Eni Rewind a Porto Marghera. L'iter per la loro realizzazione si è concluso positivamente e la costruzione degli impianti dovrebbe avvenire nel corso del 2023. «Gli impianti autorizzati prevederanno l'installazione di circa 18.600 pannelli per una capacità complessiva di circa 6,3MW e un'occupazione di superficie di circa 12 ettari e mezzo» fa sapere, interpellata, Plenitude. Si tratta della società controllata al 100% che integra la vendita e commercializzazione di gas ed energia elettrica per famiglie e imprese con la produzione di energie da fonti rinnovabili. La società, inoltre, sta «verificando l'esistenza di ulteriori aree su cui poter installare altri impianti fotovoltaici». E' l'ennesima prova del grande interesse delle principali società per la realizzazione di grandi impianti fotovoltaici. Stando a un'inchiesta pubblicata nei giorni scorsi dalla Nuova Venezia ci sono progetti per oltre settanta ettari presentati alla Regione e in attesa di ottenere l'autorizzazione o, in alcuni casi, già provvisti del via libera. Il più grande riguarda la realizzazione del parco fotovoltaico proposto dalla società Edison nella località di Levada, tra i comuni di Concordia Sagittaria e Portogruaro: 26,7 ettari di pannelli che cattureranno i raggi di sole e li trasformeranno in energia elettrica. L'intervento sarà realizzato in un'area a destinazione industriale ma attualmente non edificata e coltivata a mais sorgo e frumento, a Sud Ovest di Portogruaro. --F.Fur.© RIPRODUZIONE RISERVATA