Gemini, ottimo impatto Marton: «Buone risposte»

MESTREGemini, ottimo impatto, Monfalcone spazzato via (84-59) e tranquillo approdo ai sedicesimi di finale della Supercoppa di Serie B. PalaVega entusiasta dell'esordio ufficiale del quintetto di Cesare Ciocca con bis ravvicinato. Mercoledì, sempre al palasport di Trivignano, secondo round contro il Brianza Casa Basket Bernareggio, che ha espugnato in volata (89-87) il parquet di Bergamo, trascinato da un Bugatti immarcabile (29 punti, 10 rimbalzi, 10 falli subiti, 12/13 dalla lunetta).In palio ci sarà l'accesso agli ottavi di finale contro la vincente tra San Vendemiano (69-62 contro Vicenza) e Petrarca Padova (100-96 nel derby contro la Virtus).«Era la prima gara ufficiale della stagione», ha spiegato il dg Samuele Marton, «e vincere fa sempre piacere, porta entusiasmo e ti consente di lavorare con la testa sgombra, però siamo solo all'inizio della stagione. In questo momento il Basket Mestre è un po' più avanti come condizione rispetto a Monfalcone, ma abbiamo avuto in campo le risposte che ci aspettavamo con grande applicazione da parte di tutti i giocatori». Prima della partita contro Monfalcone è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare la mamma dell'ingegner Giorgio Querci, venuta a mancare la scorsa settimana. Ciocca non ha potuto utilizzare soltanto Tommaso Rossi per un fastidio al soleo. «Oggi è in programma la risonanza di controllo, se avrà il via libera, potrà riaggregarsi al gruppo». -- M.C.