Medicina di base arriva il dottor Guedj

MEOLOUn nuovo medico di base per Meolo. Da mercoledì prenderà servizio il dottor Serge Guedj. L'arrivo del nuovo medico di medicina generale era atteso dai meolesi dopo che ben due dottori avevano cessato l'attività in paese. Il dottor Guedj riceverà nell'ambulatorio di via don Pellizzari. I 390 pazienti che, a seguito della cessazione dei due medici, non avevano ancora effettuato la scelta di un nuovo dottore, saranno assegnati in automatico al dottor Guedj. Non dovranno rivolgersi all'anagrafe sanitaria per il passaggio. In questi giorni stanno ricevendo a casa una lettera con i recapiti e gli orari di apertura dell'ambulatorio. In questa prima fase, il dottor Guedj assicurerà un totale di 5 ore di ambulatorio alla settimana, come da Accordo collettivo nazionale che prevede questo monte ore fino alla soglia di 500 assistiti. Con l'arrivo di nuovi pazienti, gli orari di ambulatorio potranno aumentare. Le persone che nel frattempo hanno già operato per la scelta di un altro medico, dal 14 settembre potranno, se vorranno, scegliere di essere assistite dal dottor Guedj. In questo caso dovranno comunicare la scelta all'anagrafe sanitaria dell'Usl 4. Il sindaco di Meolo Daniele Pavan si dice soddisfatto dell'arrivo del nuovo medico. Peraltro nelle prossime settimane potrebbe arrivare anche un ulteriore professionista.«Ringrazio il direttore generale Mauro Filippi ed il suo staff per aver individuato il nuovo medico al quale rivolgo i migliori auguri di buon lavoro», dice il sindaco Pavan, «Nonostante le numerose zone deficitarie, il nostro territorio ha avuto solo una breve parentesi di disagio». Il Comune aiuterà i cittadini che necessitano di supporto per il cambio di medico. «Gli utenti con difficoltà negli spostamenti oppure con poca dimestichezza nell'uso degli strumenti informatici», conclude Pavan, «potranno contare sui servizi sociali comunali, che saranno disponibili nell'assistenza alla compilazione e nell'inoltro dei documenti necessari all'anagrafe medica dell'Usl 4». --GIOVANNI MONFORTE