Bandini con il Quartetto Noûs e il duo Sanzin-Cerrato in villa

PORTOGRUARODoppio appuntamento, a ingresso libero, oggi con la 40ª edizione del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, organizzata dalla Fondazione Musicale Santa Cecilia, con la direzione artistica di Alessandro Taverna. Nell'area archeologica e nella Basilica Paleocristiana di Concordia Sagittaria si esibiscono dalle 21 Giampaolo Bandini alla chitarra con il Quartetto Noûs (Tiziano Baviera, Alberto Franchin, violini; Sara Dambruoso, viola - Tommaso Tesini, violoncello): in programma musiche di Luigi Boccherini, Felix Mendelssohn Bartholdy, Mario Castelnuovo-Tedesco. E sempre oggi allo stesso orario (ore 21), nella cornice di Villa Correr Agazzi di Biverone di San Stino di Livenza tocca al duo di Nicoletta Sanzin (arpa) e Stefano Cerrato (violoncello) che proporranno musiche di Gabriel Verdalle, Claude Debussy / Julia Rovinsky, Luigi Maurizio Tedeschi, Ottorino Respighi, Ennio Morricone.Giampaolo Bandini, già ospite del Festival gli scorsi anni e docente alle Masterclass, è tra i chitarristi più acclamati a livello internazionale: molti i suoi riconoscimenti, le partecipazioni con i migliori solisti e orchestre. Anche il Quartetto Noûs (Tiziano Baviera, Alberto Franchin, violini; Sara Dambruoso, viola - Tommaso Tesini, violoncello) è un gradito ritorno al Festival.Nicoletta Sanzin (arpa) docente alla Scuola di Musica e alle Masterclass di Portogruaro e musicista di sicuro riferimento per lo studio e il repertorio dedicato all'arpa, si è perfezionata negli USA, ha vinto premi in numerosi concorsi nazionali e internazionali ed è stata diretta tra gli altri da Muti, Inbal, Temirkankov. Stefano Cerrato (violoncello) si è diplomato con Antonio Mosca al Conservatorio G. Verdi di Torino. Perfezionatosi con Natalia Gutman, David Geringas ed Enrico Bronzi, conta al suo attivo numerosi premi a concorsi internazionali e centinaia di concerti. --