Senza Titolo

CAMPAGNA LUPIAIl Comune di Campagna Lupia fa una scelta drastica: spegnerà le luci delle strade durante la notte per risparmiare sulla bolletta elettrica che l'ente locale deve pagare. Dai calcoli fatti dal Comune, con questa decisione per quest'anno si risparmiano 25 mila euro e il prossimo, quando di notte i lampioni saranno spenti per 12 mesi di fila, 105 mila euro. Le strade provinciali resteranno spente ogni sera dall'1 alle 5.30, mentre per le strade comunali, gli spazi di quartiere, le piazze ed i parcheggi l'orario di spegnimento sarà dall'1 alle 6.30. «Come anticipato nelle scorse settimane», spiega il sindaco Alberto Natin, «si sta confermando anche per il nostro Comune un continuo e insostenibile aumento della spesa per la fornitura dell'energia elettrica legata, per la maggior parte di essa, all'illuminazione pubblica. Le difficoltà che in questo senso stanno incontrando le famiglie e le aziende stanno preoccupando anche il Comune che adotta un importante provvedimento. Ad oggi, la spesa necessaria alla copertura economica di questo servizio è arrivata a raggiungere quasi l'intero importo previsto a bilancio per la copertura. Questa situazione obbliga il Comune ad attuare una riduzione dei consumi energetici pubblici».I tecnici del Comune stanno intervenendo sui diversi quadri elettrici che gestiscono la rete dell'illuminazione pubblica comunale (in particolare sugli orologi crepuscolari) determinando così, in maniera progressiva, l'adeguamento del loro funzionamento agli orari determinati dalla giunta. «Vogliamo evitare con questo provvedimento di penalizzare, nel breve periodo, la disponibilità di altri servizi che riteniamo decisamente più importanti per la cittadinanza», chiarisce il primo cittadino, «Si pensi ad esempio agli aiuti alle famiglie o alle imprese in difficoltà». Le stime del risparmio con lo spegnimento notturno per il Comune sono evidenti. Nel 2021, quando i rincari dell'energia elettrica non erano arrivati alle stelle, per l'illuminazione il Comune aveva speso 199 mila euro. Nel 2022, tenendo tutti gli impianti accesi, si stima una bolletta da 302 mila euro. Se invece si tiene spento da settembre, se ne spenderanno 277 mila. Nel 2023, se non si tenessero spenti i lampioni di notte la spesa prevista sarebbe di 400 mila euro. Spegnendo per dodici mesi si arriva a 295 mila euro. --a.ab.