Un albero si schianta sul vaporetto-discarica A breve rimossi i rifiuti

«Il Genio civile e la Città Metropolitana hanno effettuato con i loro tecnici un sopralluogo per transennare l'area degli argini del Brenta a ridosso dell'oleodotto che attraversa il fiume tra Sandon e Bojon dove si è verificato un cedimento la scorsa settimana. È in programma a breve un intervento di messa in sicurezza». A spiegarlo è Marino Zamboni, presidente del Comitato Brenta Sicuro. L'arginatura sinistra del Brenta in prossimità dell'oleodotto, nel Comune di Campolongo, è interessata da vari cedimenti al centro dell'argine. La paura è che i cedimenti degli argini compromettano, oltre che la tenuta idraulica del Brenta, anche la stabilità dell'oleodotto. «Oltre a quello di pochi giorni fa, sono stati evidenziati nel corso dei mesi altri cedimenti su quel lato dell'argine», chiarisce Zamboni, «Il cedimento è stato segnalato come pericoloso dal Genio in quanto a pochi metri da uno stagno le cui acque potrebbero comunicare direttamente con le sabbie del letto del fiume, risultando pericolose nel caso di piene. Attendiamo l'intervento previsto». A.AB.