Senza Titolo

Un mazzo di fiori deposto sul marciapiede davanti al portone, vicino al luogo dove la mattina di Ferragosto ha perso la vita la piccola Chiara Battagin, un anno e mezzo. Il giorno dopo la tragedia c'è ancora incredulità, dolore e sconcerto a Tombelle, la piccola frazione di Vigonovo. «Ho sentito le urla, ho visto la disperazione di Mauro e Anna (i genitori, ndr). Hanno provato a soccorrerla. Un parente le ha fatto anche una manovra di rianimazione ma dopo 20 minuti di soccorsi non c'è stato più nulla da fare». Alberto Norbiato, 76 anni, il giorno dopo la tragedia, è ancora sconvolto. Lui abita vicino al luogo della tragedia. abbadir / PAGine 26 e 27