Via dall'abitazione per allontanarsi da suo marito

C'è un'altra comunità coinvolta in questa tragedia familiare che ha visto un marito tentare di uccidere la moglie per poi togliersi la vita. A San Stino di Livenza, Rosa Silletti si era infatti trasferita circa quattro mesi fa. Aveva cercato un appartamento, tramite dei conoscenti, per staccarsi dal marito dopo i contrasti emersi tra la coppia. Una scelta spesso difficile. Vi si era trasferita pur continuando a lavorare a Torre di Mosto, cittadina che raggiungeva in auto, la sua Lancia Ypsilon sulla quale è stata aggredita a coltellate dal marito Michele Beato. Il sindaco di San Stino, Matteo Cappelletto, si è subito informato in paese, ma pochi a San Stino la conoscevano e sono rimasti comunque scossi dalla tragica notizia dell'ennesimo tentativo di femminicidio.