Furti nelle aree di servizio in A4 Task force della Polstrada

PORTOGRUARO. Aumentano in maniera molto sensibile i furti sulle aree di servizio dell'autostrada A4: si fa dura per chi viaggia in previsione delle vacanze. I raid sono in media almeno 4 la settimana sulla carreggiata Est e altrettanti sulla carreggiata Ovest. A Ferragosto l'incidenza potrebbe aumentare. I colpi hanno riguardato sia le aree di servizio di Cessalto, che quelle di Fratta, nei territori di Teglio Veneto e di Fossalta di Portogruaro. Occhio anche alle aree di sosta, disseminate tra i vari comuni. Ad annunciare l'aumento della vigilanza, in vista del ungo week-end ferragostano, è stata la Polstrada di Venezia, che creato una task force di prevenzione, anche attraverso le sedi della Stradale di Portogruaro e San Donà, per impedire che i reati predatori aumentino in maniera smisurata. Tuttavia qualche segnale incoraggiante c'è stato e i furti, rispetto alla scorsa settimana presentano un leggero trand in diminuzione. Gli agenti si notano di più in particolare dove sostano mezzi pesanti e auto; e anche più in là, verso l'uscita, dove ci sono le stazioni di servizio per il rifornimento.I furti si sono verificati, ai danni delle automobili in sosta, nei momenti di maggiore ressa, cioè all'ora di pranzo e all'ora di cena, soprattutto nella fascia d'oraria dalle 20 alle 21. I banditi, approfittando delle disattenzioni e talvolta anche della fretta degli automobilisti, portano via i cellulari, i documenti, i portafogli, ma anche altri supporti tecnologici, cibo o vestiti lasciati incustoditi. Sono essi stessi dei viaggiatori oppure arrivano da dietro, sfruttando i passaggi, che sono vietati, che usano i dipendenti per accedere alle aree di servizio. Nella maggior parte dei casi i derubati erano al bar a bere un caffè o a pranzare o a utilizzare i servizi igienici; e sempre la maggior parte di loro aveva distrattamente parcheggiato le vetture non assicurando la chiusura alle portiere. Secondo gli agenti della Polstrada i malviventi che compiono le razzie in autostrada sono ladri "poco esperti".Non adoperano cioè sistemi inibitori per aprire le portiere (quella è roba da professionisti), ma aprono le macchine con i metodi più "tradizionali", spaccando i cristalli oppure forzando le serrature con tipici arnesi da scasso. --Rosario Padovano© RIPRODUZIONE RISERVATA