Aggredisce la moglie, nigeriano di 44 anni allontanato da casa

vigonovoAggredisce la moglie, la colpisce al volto e la ferisce. Una violenza consumatasi in riva al Brenta, una violenza che - però - è arrivata dopo altri episodi simili che la vittima non aveva mai avuto la forza ed il coraggio di denunciare. La donna è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso, per le lesioni fisiche avrà bisogno di almeno trenta giorni per riprendersi. Restano le ferite più profonde, morali e psicologiche. L'uomo violento si è beccato una denuncia ed è stato costretto ad allontanarsi subito dalla casa di famiglia. Il cerchio attorno al marito manesco si è chiuso nella notte tra domenica e ieri grazie all'intervento dei carabinieri del Radiomobile di Padova che hanno denunciato per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un 44enne originario della Nigeria e residente a Vigonovo. Il denunciato si trovava con la moglie all'interno del parco "Brenta Viva" di Fontaniva. Teoricamente, avrebbe dovuto essere una giornata di relax e di pace in riva al fiume ed invece è scattata l'escalation di rabbia e violenza. Per motivi che le forze dell'ordine definiscono "futili" il 44enne ha iniziato a colpire in maniera ripetuta la donna. E lo ha fatto mirando al viso. Una furia devastante, che ha costretto la vittima a rivolgersi alle cure dei sanitari del pronto soccorso della città murata: ci vorranno una trentina di giorni perché le ferite possano rientrare. Alla luce di questo episodio, i militari hanno svolto gli approfondimenti necessari per cercare di capire anche il contesto in cui si è consumata la violenza. Dagli accertamenti è emerso che la donna - di recente - era stata vittima di ulteriori episodi di violenza, e responsabile era sempre stato il marito. Come spesso capita, la moglie - pur vittima di violenza - non aveva denunciato il suo compagno. Per paura che la sua vita potesse ulteriormente peggiorare. Ma la situazione, questa volta, ha avuto un esito diverso: l'uomo si è beccato una denuncia ed immediatamente è stato sottoposto alla misura dell'allontanamento urgente dalla casa familiare. --Silvia Bergamin© RIPRODUZIONE RISERVATA