Sile Jazz, la musica sposa il territorio seguendo il fiume fino alla laguna

Tommaso Miele / TREVISOPoco meno di due mesi di musica acquatica, scorrevole e dinamica, capace di coinvolgere città, province e angoli tra i più diversi del territorio. Torna, a partire da oggi con la sua undicesima edizione, Sile Jazz, la rassegna sonora ideata dall'associazione nusica. org che, come ogni anno, puntella con brio e dinamismo le calde serate estive lambendo le anse del fiume Sile. "The Green River", il mantra 2022 della rassegna, punta alla sostenibilità ambientale coinvolgendo le bellezze artistiche e naturali del territorio insieme al grande jazz, ponendo particolare attenzione anche alla sostenibilità sociale: cura e impegno verso la natura e le persone, dove anche inclusività e gender equality possano porsi come punti di riflessione diventando obiettivi comuni. Ventuno gli appuntamenti, diffusi in quindici Comuni tra le province di Treviso, Padova e Venezia: da Treviso città e Quinto a Casier, Silea, Roncade, Casale, Istrana, Morgano, Mogliano Veneto, Vedelago, Zero Branco e Preganziol, arrivando anche nel padovano (Piombino Dese) e sfociando a Venezia (Isola di San Giorgio), con tappe a Jesolo e a Quarto d'Altino. Nel ricchissimo programma musicale, che si aprirà questa sera con il quartetto di Stefano Bedetti, ospite del porticciolo di Casale sul Sile (dalle 20. 45), e che si chiuderà il 31 luglio al Birrificio Barch di Barcon di Vedelago con gli Hang Em High, spiccano particolarmente alcuni appuntamenti tra Treviso e il veneziano. Il 23 luglio, l'auditorium trevigiano Stefanini si farà attesa cornice per la performance di Fred Hersch, uno dei più grandi pianisti al mondo in modalità solo (biglietti a 15 euro); l'11 giugno, nell'ambito dell'ormai classica Crociera Jazz in Laguna (caratterizzata dalla nuova partnership con Asolo Musica), si sbarcherà all'Isola di San Giorgio a Venezia per ascoltare Rita Marcotulli, anch'essa accompagnata dal solo pianoforte nella magica scenografia offerta dall'auditorium Lo Squero (alle 16.30, con partenza da Portegrandi alle 12.30 e costo di partecipazione comprensivo della navigazione di 95 euro). Anche Jussi Fredriksson, pianista finlandese e guida del trio che illuminerà la Loggia dei Cavalieri trevigiana il prossimo 1 luglio, promette una serata da non dimenticare, come quella offerta dal Redshift Trio il 17 luglio a Quinto di Treviso, in piazza Roma; nel mezzo, tra gli altri, anche il quartetto di Emiliano D'Auria a Roncade (Isola sul Musestre, 10 giugno), Daniele Gorgone in trio con Flavio Boltro il 18 giugno in piazza Pio X a Casier, Johannes Mössinger in "The Art of Trio" (Silea, Alzaia, 25 giugno), Lorenzo De Finti in quartetto in piazzetta del Teatro a Mogliano (2 luglio), la coloratissima e scatenata parata della Funkasin Street Band a Vedelago l'8 luglio e la passeggiata sonora tra le fontane di Treviso allietata da Luigi Vitale, il 24 luglio in piazza dei Signori (dalle 11), per riflettere sull'utilizzo e sul futuro dell'acqua.Extra provincia trevigiana, sempre di alto livello, anche l'ottetto di Claudio Angeleri in piazza San Michele a Quarto d'Altino (9 luglio), l'atteso set di Claudio Fasoli "Next Quartet" al Parco dei Cigni jesolano (16 luglio) e i belgi Archipelagos, in piazza Risorgimento a Piombino Dese (22 luglio). Per l'edizione 2022 la direzione artistica ha deciso di proseguire nell'impegno iniziato lo scorso anno con l'ingresso nella rete nazionale "Jazz Takes the Green", all'insegna dell'ecosostenibilità: Sile Jazz prevede l'acquisto di un biglietto per i concerti alla cifra simbolica di 2 euro (online) o di 3 euro (sul posto), con il ricavato che verrà interamente reinvestito in azioni ambientali per il territorio (sostegno alle associazioni e alle guide ecologiche, iniziative di raccolta rifiuti e di sensibilizzazione del pubblico alle tematiche ambientali, piantagione di alberi per compensare il consumo di CO2).Per informazioni, aggiornamenti e programma completo, consultare il sito silejazz.com e le pagine social della rassegna (Facebook, Instagram e Spotify). --© RIPRODUZIONE RISERVATA