Quartiere Aldo Moro «Criticità da risolvere»

MIRANOIl quartiere Aldo Moro alle prese con una serie di criticità già, peraltro, segnalate dal Comitato di quartiere, con Arcam e le associazioni TrueHardCoreCycle e Skate & Cultura alla sindaca Maria Rosa Pavanello, al vice Giuseppe Salviato e alla consigliera Elena Spolaore le problematiche che affliggono la zona. «Abbiamo rilevato i punti meno consistenti del manto stradale» spiega Mario Capitanio, presidente del Comitato «l'inefficacia della pulizia non programmata delle strade con autospazzatrice, la scarsa illuminazione di alcuni tratti, la poca visibilità in diversi incroci e la scarsa sicurezza in alcuni passaggi pedonali». L'amministrazione ha già individuato delle zone a velocità a 30 km/h ma la segnaletica non è ben visibile. «Richiediamo dei passaggi pedonali rialzati e illuminati» continua Capitanio «per mantenere bassa la velocità dei veicoli. Inoltre maggiore segnaletica nelle zone residenziali con velocità a 30 km/h». Infine è stato lanciato il progetto di un percorso pedonale ad unire i parchi Morvillo e Rabin per rendere l'area un polmone verde per la zona sud della città da via Scaltenigo al Taglio. Dal Comune, oltre al riconoscimento del ruolo di comitato e associazioni nelle loro attività di rigenerazione del quartiere, la rassicurazione: «Andiamo avanti con la segnaletica proposta e stiamo anche lavorando sul progetto per collegare i due parchi» l'impegno di Maria Rosa Pavanello. --r.m.