Lavorati dei cinema il nodo contratti rinviato a Pasqua

Si riaggiorneranno a dopo Pasqua i rappresentanti di Euro&Promos, la società subentrata nella gestione delle sale cinematografiche di Venezia e Lido, e i rappresentanti dei lavoratori. Si è concluso di fatto con un rinvio il primo, atteso incontro di ieri dopo la scadenza dell'appalto per la vecchia cooperativa e il passaggio di consegne che aveva portato alla chiusura prolungata di Astra e Giorgione. Sul tavolo, dopo la conferma di una dozzina di lavoratori e la rinuncia di altri otto, restano le questioni legate al riconoscimento degli scatti di anzianità. Secondo Laura Gavarini, Slc Cgil, sulle questioni contrattuali affrontate c'è «margine» di trattativa. Oltre ai riconoscimenti in busta paga, nell'incontro di ieri sono stati affrontati anche gli aspetti organizzativi e pratici legati, dopo la rinuncia da parte di proiezionisti che avevano alle spalle anni di professionalità. Nel frattempo, sempre ieri al Rossini è andata in scena il primo appuntamento della rassegna organizzata dalla Biennale. La prima proiezione, una settimana fa, era stata accolta dall'entusiasmo degli appassionati ma era stata rinviata per problemi tecnici. --e.p.