Senza Titolo

la storiaDoppia festa ad Annone Veneto per la famiglia Salmaso: da una parte i 67 anni di matrimonio di Maria Verona e Severino Salmaso, dall'altra i 95 anni compiuti dallo stesso Severino con la gemella Elisa.«Non riusciamo a decidere chi dei due debba andarsene per primo e quindi per il momento restiamo entrambi qua», scherzano i gemelli Elisa e Severino che, pur alle prese con gli acciacchi dell'età, godono ancora di buona salute. «La pandemia è peggio della guerra perché ci ha allontanato da tutti i nostri cari impedendoci gli abbracci con figli e nipoti ma ci ha unito ancora di più come coppia», è la sintesi di 67 anni di matrimonio di Maria e Severino. I gemelli Salmaso sono nati, ultimi di otto figli, il 24 novembre 1926 a Padova, giungendo ad Annone negli anni Trenta. Maria Verona è nata invece ad Annone nel 1934. La loro gioventù è segnata dalla Seconda Guerra Mondiale: Severino è tra i testimoni oculari dell'eccidio di Blessaglia, avvenuto il 27 novembre 1944. Tuttavia la guerra passa e la vita ricomincia: Severino ha la passione del ballo e proprio ballando conosce Maria. Il corteggiamento dell'epoca prevede il recarsi assiduamente a casa della sposa, in bicicletta, pedalando con gli zoccoli per non sporcare le scarpe da indossare appena giunto a casa della sua bella. Il 20 novembre 1954 le nozze: la vita darà loro quattro figli e 9 nipoti (tra i quali il sacerdote 32enne don Jonathan Marcuzzo). La gemella Elisa invece emigra in Canada per rientrare in paese successivamente. Per contrastare l'isolamento della pandemia si sono affidati alle nuove tecnologie: videochiamate e messaggi non hanno più segreti per loro. E c'è ancora spazio per sognare: Severino e Maria attendono di diventare bisnonni e superare così la gemella e cognata Elisa, già bisnonna per ben due volte. --Claudia Stefani