Un Daspo di 10 anni all'aggressore di Nonis

CINTO CAOMAGGIOREL'uomo che ha aggredito due settimane fa il conduttore tv e macellaio Fabrizio Nonis e suo figlio, entrambi residenti a Cinto, resterà lontano dagli stadi per 10 anni. Lo ha deciso venerdì è il questore di Verona, Ivan Petricca, che ha emanato il Daspo in questione, all'indirizzo dell'esagitato protagonista della vile aggressione, attraverso la Direzione Anticrimine locale. Il facinoroso, già noto, era stato identificato grazie al lavoro della Digos di Verona, qualche giorno dopo l'aggressione subita da Nonis il 27 agosto scorso, nei dintorni dello stadio di Verona, dopo la gara di calcio del campionato di serie A Verona - Inter, vinta 3-1 dai nerazzurri con doppietta decisiva del nuovo acquisto Correa. Nonis aveva rimediato la rottura di un timpano, il figlio diverse escoriazioni. --r.p.