Gazebo spostato dalla sagra La Lega: «Mai successo»

FOSSALTA DI PIAVEGazebo negato alla Lega la sera della sagra, esplode la polemica. Gli iscritti avevano chiesto di poterlo avere alla sagra il 31 luglio, ma la risposta è stata negativa per motivi di "pubblica sicurezza". Una formula vaga, che potrebbe riferirsi agli assembramenti e protocolli, ma anche alla sicurezza e ordine pubblico per i cittadini. Un fatto mai accaduto. La referente della sezione, Valeria Lottaroli, e il consigliere della lista La Piave, Gianpietro Zaramella, hanno scritto una lettera al sindaco, Manrico Finotto. Hanno infine declinato le proposte. «La Lega ha fatto innumerevoli gazebo», ricordano, «e la presenza di un parlamentare come certificatore sarebbe stata garanzia di un clima sereno. Non era un gazebo per fare tessere. Ci è stata suggerita una posizione troppo esterna alla sagra e pertanto inutile per la raccolta di un referendum nazionale. La posizione era stata concordata con i vigili», concludono, «ma noi non siamo stati entusiasti della ubicazione, quanto obbligati ad accettare. In tanti anni di amministrazione non abbiamo mai negato nulla alle altre forze politiche». --g.ca.