Senza Titolo

CHIOGGIA Malumori tra la gente e polemiche politiche per la decisione dell'amministrazione di annullare per il secondo anno la Sagra del pesce causa Covid. A sollevarle il candidato sindaco di Grande Nord e Rinascere, Mirko Righetto: «La nostra visione sugli eventi avrebbe sicuramente portato alla realizzazione della Sagra. Questi appuntamenti sono importanti per l'economia. Come operatore dello spettacolo giro tantissime località del Veneto che senza timore non rinunciano agli eventi più importanti. Chioggia con questi amministratori ha deciso invece di cedere il passo alla paura, lasciando ulteriormente senza eventi una città che nasce e vive di turismo». Ancor più duro il segretario veneto di Grande Nord, Massimiliano Malaspina: «Anche l'amministrazione di Chioggia non ha gli attributi per sostenere eventi importanti come la Sagra del pesce, preferendo coccodrilli e lumachine e pensando che possano attirare turisti». --e.b.a.