Sei tappe dal Sile al Piave con le terzine di Dante

Le Pro Loco riunite nel consorzio Dal Sile al Piave celebrano Dante nel settimo centenario della morte. L'iniziativa sta coinvolgendo sei Comuni, con le rispettive Pro Loco. Si tratta di Noventa, San Donà, Musile, Meolo, Quarto d'Altino e Marcon. Ciascuna località sta ospitando una tappa dell'evento, durante la quale si procede all'inaugurazione in un luogo significativo (una piazza, accanto a una scuola oppure in un parco) di una postazione con un cartello su leggio, su cui è impressa una terzina della Divina Commedia. Il cartello è dotato di QRCode. Sarà possibile, inquadrandolo con il telefono, accedere a un'App per ascoltare l'audio di commento a quanto si sta leggendo. La Consulta dei giovani di Noventa, coadiuvata da alcuni docenti esperti, ha svolto un lavoro di ricerca e individuazione delle terzine da riportare sui cartelli, una quindicina, ma anche sui piccoli "cartoncini danteschi" che vengono donati ai partecipanti ai vari eventi. Le varie inaugurazioni sono accompagnate da momenti di spettacolo, eventi o gastronomia. Il progetto, coordinato dal consorzio delle Pro Loco guidato da Mariangela Doretto, ha già preso al via con l'inaugurazione dei primi leggii. Sono stati collocati quelli di Noventa, Marcon, Quarto e Musile. Sabato è toccato al leggio collocato in una piazzetta della cittadella degli studi di San Donà. Al taglio del nastro, oltre ai vertici delle Pro Loco, ha partecipato il sindaco Andrea Cereser. Mentre il 10 luglio, alle 18.30, verrà inaugurato il leggio collocato davanti al municipio di Meolo. Proseguono gli eventi gastronomici legati alla rassegna, denominati "A tavola con Dante". I prossimi appuntamenti sono a Noventa il 9 luglio all'osteria Da Lucia di Romanziol. Mentre il 10 luglio Meolo proporrà lo spiedo in piazza. --GIOVANNI MONFORTE