Polo logistico di Amazon nuovo progetto al Comune riparte l'iter autorizzativo

MEOLORiparte l'iter per la realizzazione del nuovo polo logistico di Amazon all'uscita del casello di Meolo-Roncade. Si tratta del maxi insediamento che il colosso dell'e-commerce intende realizzare sui terreni ricadenti nella parte trevigiana a ridosso della rotatoria del casello. Amazon punta a costruirvi un centro di distribuzione di circa 60 mila metri quadrati di superficie coperta. I progettisti hanno depositato in municipio a Roncade una nuova istanza preliminare, primo passo per il riavvio della procedura urbanistica. La precedente istanza si era arenata a metà febbraio, quando la conferenza dei servizi aveva stabilito la non conformità del progetto preliminare, a seguito di alcune osservazioni mosse dagli enti coinvolti riguardo alla delicata questione della viabilità. Già in quella sede i tecnici avevano manifestato l'intenzione di andare avanti con il progetto, ripresentando una nuova istanza. L'intervento vede come proponente la società Faresì e soggetto attuatore Techbau, per conto di Amazon Italia Logistica. In questi mesi i tecnici hanno lavorato per studiare dei correttivi progettuali per adattare la proposta originaria alle prescrizioni degli enti chiamati a esprimersi. Adesso la nuova proposta è pronta. In municipio a Roncade è stata infatti presentata la nuova istanza preliminare, su cui gli enti coinvolti potranno fare richiesta di integrazione della documentazione. L'iter procedurale sarà affine a quello già seguito lo scorso inverno. Allo stato attuale non risulta sia stata avanza richiesta di documentazione integrativa, per cui il procedimento amministrativo può già proseguire. Si va verso la prima conferenza dei servizi, in programma il prossimo 6 luglio con modalità sincronica (cioè non in presenza), durante la quale saranno letti i pareri espressi dai vari enti. Nel caso in cui, come per il precedente iter, vi fosse un'alternanza di pareri positivi e non favorevoli, allora si procederà a una conferenza dei servizi in presenza (12 luglio) per discutere delle criticità. --GIOVANNI MONFORTE © RIPRODUZIONE RISERVATA