Senza Titolo

Filippo Ganna ha vinto anche la cronometro finale di Milano, come aveva fatto tre settimane prima in quella iniziale a Torino che gli aveva dato per tre giorni anche la maglia rosa. Poi sul trono del Giro gli era subentrato De Marchi e avevano conquistato successi di tappa anche Vendrame, Nizzolo, Fortunato (addirittura sullo Zoncolan), Bettiol e Caruso. Quest'ultimo infine è salito per la prima volta in carriera sul podio finale in un grande giro. In tutto 7 vittorie di tappa su 21, un terzo, e 5 giorni in rosa, davvero niente male per il ct azzurro Davide Cassani che a bordo di una moto Rai ha portato bene ai nostri corridori. Forse l'Italbici ha rialzato la testa.