L'ex tribunale all'Usl 4 Firmato il rogito del palazzo di vetro

SAN DONÀLa firma nero su bianco nel rogito, alla presenza del notaio Anna Bianchini: finalmente l'ex tribunale di San Donà in via Trento è di proprietà dell'Usl 4 del Veneto orientale. L'atto formale è stato siglato nella sede centrale dell'azienda sanitaria, dove il direttore generale Mauro Filippi ha ricevuto anche le chiavi dell'immobile dalla società di leasing "Bnp Paribas Lease Group Solutions Spa" che ne era tornata proprietaria dopo il mancato pagamento del leasing da parte della società che lo aveva a suo tempo realizzato e che poi non aveva più percepito il canone dal Comune di San Donà una volta che la sede distaccata di San Donà era stata chiusa per legge e trasferita a Venezia.L'ex tribunale in via Trento, ribattezzato il "palazzo di vetro" per le pareti specchiate lungo la sezione circolare, è stato acquisito per un importo di 2,5 milioni di euro. Quindi circa 500 o 600 mila euro in meno rispetto alla prospettiva iniziale di un acquisto diretto dal privato che lo aveva realizzato, ma che in realtà non poteva cederlo direttamente in quanto era subentrato nuovamente il leasing.L'operazione era iniziata con l'ex direttore generale dell'Usl 4, Carlo Bramezza, ora perfezionata dal successore Filippi. «Finalmente chiudiamo un percorso avviato qualche anno fa su iniziativa del mio predecessore», spiegaFilippi. «Questo edificio, come noto, diventerà la sede del distretto socio sanitario e del dipartimento di prevenzione dell'Usl 4. È un edificio di proprietà che ci permette di non pagare più l'affitto nel palazzo adiacente dell'Inps, ma soprattutto è una struttura moderna, confortevole, recente». L'ex tribunale si sviluppa su una superficie di 2140 mq. Ha un parcheggio sotterraneo e anche esterno. -- G.Ca.