Una settimana all'opera con Michieletto aspettando il nuovo film

Giuseppe Barbanti / veneziaLa programmazione operistica che Rai Cultura propone su Rai5 apre il 2021 dedicando le tre prossime settimane ad altrettanti "personali" dei registi lirici italiani più apprezzati nel panorama internazionale. Si inizia con il veneto Damiano Michieletto, che, mentre sta a lavorando a due opere di Janáek ed è prossima l'uscita del film su "Rigoletto", prodotto dal Teatro dell'Opera di Roma e Indigo, realizzato con il materiale girato l'estate scorsa in occasione della produzione lirica andata in scena sul palco del Circo Massimo, ha annunciato per maggio l'inizio della lavorazione di un nuovo film tratto dal "Gianni Schicchi" di Puccini. L'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma diretta dal Maestro Stefano Montanari registrerà la base su cui, dal vivo, un cast tutto italiano interpreterà una pellicola fra opera e musical.Sei le rappresentazioni di sue regie in programma su Rai 5: il primo appuntamento è per domani alle 10 con "L'elisir d'amore" di Donizetti, andato in scena al Macerata Opera Festival nell'estate del 2018. Sul podio Francesco Lanzillotta. Regia televisiva di Francesca Nesler. Martedì 12 sempre alle 10, "Sigismondo" di Rossini, dal Rossini Opera Festival di Pesaro del 2010 con la direzione musicale di Michele Mariotti. Regia televisiva di Tiziano Mancini. Doppia recita mercoledì 13: alle 10 va in onda "Il viaggio a Reims" di Rossini, andato in scena al Teatro dell'Opera di Roma nel 2017 con Stefano Montanari sul podio. Regia televisiva di Carlo Gallucci. In prima serata alle 21.15 sempre dell'Opera di Roma e sempre del 2017, viene trasmessa "La damnation de Faust" di Hector Berlioz, che si è aggiudicata il Premio Abbiati della Critica Musicale Italiana. Sul podio Daniele Gatti. Regia tv di Claudia De Toma. Giovedì 14 alle 10 la "piccola" lirica con "La Vedova allegra" di Lehár, ancora dell'Opera di Roma, dal Teatro Costanzi , 2019. L'allestimento aveva debuttato nel 2018 a Venezia, alla Fenice. Regia tv di Claudia De Toma. Chiude il ciclo, venerdì alle 10, "Madama Butterfly" di Puccini, prodotta dal Teatro Regio di Torino nel 2014. Sul podio Pinchas Steinberg. Regia di Francesca Nesler.La settimana che va dal 18 al 22 gennaio sarà, invece, dedicata ad una personale della regista siciliana Emma Dante, di cui verranno proposti cinque allestimenti. Si inizia il 18 con "Carmen" di Georges Bizet, spettacolo inaugurale della stagione 2009/2010 del Teatro alla Scala, suo debutto nella regia operistica; dirige Daniel Barenboim. Regia televisiva di Lorena Sardi. Mercoledì 20 gennaio l'appuntamento è con "L'angelo di fuoco" (Teatro dell'Opera di Roma, 2019) con Alejo Pérez; regia tv di Carlo Gallucci. Giovedì 21 gennaio il dittico "La voix humaine, tragédie lyrique" di Francis Poulenc e "Cavalleria rusticana" di Pietro Mascagni (Teatro Comunale di Bologna 2017, dirige Michele Mariotti. Regia tv di Arnalda Canali. Chiude la personale di Emma Dante, venerdì 22 gennaio, "La Cenerentola di Gioachino Rossini, andata in scena nel 2016 al Teatro dell'Opera di Roma con la direzione musicale di Alejo Pérez. Regia tv a cura di Francesca Nesler. L'ultima settimana del mese, dal 25 al 29 gennaio, sarà dedicata agli allestimenti di Davide Livermore. --© RIPRODUZIONE RISERVATA