Il Basket Mestre ci prova chiesto l'ingresso in Serie B Società e tifosi sperano

il caso Il primo passo verso la B è stato fatto. Il B. C. Mestre ha ufficialmente richiesto alla Fip la domanda di ammissione in B per meriti sportivi, categoria persa di tre punti in gara 3 della finale playoff di C Gold giocata a San Vendemiano contro la Rucker lo scorso 2 giugno. La Federazione risponderà alla società mestrina entro il 13 luglio. Due settimane di speranza per i grifoni biancorossi e di snervante attesa per i tifosi che continuano a tenere vivo il sogno iniziato quattro anni fa con il ritorno in serie C1. «È un passo importante da parte della società che conferma le proprie ambizioni e si dichiara pronta ad affrontare, qualora ce ne fosse la possibilità, la Serie B, dopo averla sfiorata sul campo meno di un mese fa», si legge nel comunicato diramato dallo staff dirigenziale del B. C. Mestre, «Siamo pronti a salire di categoria grazie agli sforzi del consiglio direttivo e al contributo degli sponsor». Il presidente Guglielmo Feliziani si affida alla dea bendata per il buon esito della "operazione B". «Speriamo di essere fortunati, vogliamo la B a tutti i costi», si augura il massimo dirigente del Ciemme Mestre, «La probabilità di essere ammessi è comunque bassa. Pesa come un macigno nella lista delle possibili ripescate la classifica al termine della stagione regolare prima dei playoff. Noi siamo finiti sesti, i troppi infortuni ci hanno condizionato nel girone d'andata. Siamo noni in questa lista: se fossimo gli unici ad aver fatto la domanda di ammissione, ecco che sarebbe tutto più semplice. Speriamo in questo aiuto dalla sorte». E se il Mestre dovesse rimanere in C Gold? «Ci guadagneremo la promozione sul parquet. So che Oderzo sta facendo uno squadrone. Noi, comunque non saremo da meno. Occhio però ai terzi incomodi, va sempre a finire così». Sicura la permanenza del playmaker Nicola Boaro, Giovanni Infanti e il suo tiro in sospensione tirando su il carrellino è andato allo Sme Caorle, sempre in C Gold, avvicinandosi così a casa. Se sarà B resterà anche Alberto Bedin, altrimenti il giovane lungo di proprietà del Mestre andrà a giocare altrove. Molto difficile che resti invece Michele Bei, il pivot che ha regalato tante soddisfazioni a coach Fabio Volpato. Quasi certa la permanenza in biancorosso di Luca Cucchi. --THOMAS MASCHIETTO BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI