Il percorso artistico di Sara Campesan

Il Padiglione delle Arti di Marcon (via Porta est 7, tel. 041-5950322) rende omaggio all'artista Sara Campesan con la mostra "Sara Campesan. 60/70/80", che sarà aperta al pubblico da sabato 6 a sabato 27 febbraio (orario lunedì-venerdì 10-13, 14-18.30, sabato 10-18). La mostra è curata da Massimo de Luca e Willy Montini; catalogo con testi di Bruno Munari, Michele Beraldo, Maria Egizia Fiaschetti, Simonetta Lux. La mostra intende offrire una panoramica sul percorso artistico dell'artista veneziana, sulla sua continua ricerca e sperimentazione attraverso esiti ed espressioni artistiche che attraversano tutto il Novecento: dai ritratti figurati alla liberazione del segno astratto, passando per le opere informali degli anni '60, i suggestivi titoli "Rilievi, Spaccature, Alta marea, Muffa", che evocano l'umido paesaggio lagunare tanto amato dall'artista, fino alle spirali e le forme circolari, le trasparenze del metacrilato, lo spazio tridimensionale, gli "Oggetti cinetici" e le "Semisfere" degli anni '80, le "Scomposizioni" e "Frantumazioni", i collage.