Grande Guerra, tre eventi con scritti inediti dal fronte

PORTOGRUARO Le lettere dei soldati portogruaresi dal fronte della Grande Guerra conservati dall'archivio comunale verranno lette per la prima volta in pubblico durante le lezioni promosse dall'Università della Terza età del Portogruarese. Si tratta di reperti molto preziosi dal punto di vista storiografico che testimoniano la crudeltà della guerra, di cui ricorre il centenario dall'inizio. Oltre alle letture delle lettere dei soldati verranno organizzate lezioni dedicate alla Prima guerra mondiale nelle quali si spazierà su altre materie, dalla letteratura all'arte, dalla storia locale alla storia del cinema. Tra i relatori sono stati contattati i più importanti esperti dei vari settori del Portogruarese: Imelde Rosa Pellegrini, Elisa Parise, Boris Brollo, Francesco Benincampi, Mario Tatalo, Paolo Garofalo, Federica Ravizza, Salvatore Errante Parrino, Flavia Benvenuto Strumendo, don Tommaso Gradzki, Amalia Ruzzene, Lorenza Moro, Antonio Gallucci e Sergio Amurri. Le lettere dei soldati portogruaresi verranno lette venerdì 17 ottobre, mercoledì 22 ottobre e venerdì 24 ottobre alle 15 in villa comunale. «Il 1914 e il 1915 anche ai profani suonano come date importanti», ha spiegato il presidente dell'Università della Terza Età Alessio Alessandrini, «Negli anni 1917 e 1918, anche il nostro territorio venne sottoposto a una drammatica occupazione straniera. Per questo motivo il programma del XXV anno accademico dell'Ute ha dato a questo argomento un'attenzione pluridisciplinare». Il ciclo di lezioni dell'Ute sulla Prima guerra mondiale durerà fino ad aprile 2015. Si parlerà anche di due figure importanti per il territorio che ebbero un ruolo particolare nella Grande Guerra: Ernest Hemingway, scrittore statunitense rimasto ferito nella battaglia sul Piave, e il cardinale vescovo di Concordia, Celso Costantini. (r.p.)