Colpita anche Punta Sabbioni

Una tromba d'aria domenica notte ha interessato la punta estrema del litorale di Cavallino-Treporti colpendo due camping di Punta Sabbioni. Il più danneggiato dalla perturbazione, che ha attraversato la campagna tracciando una diagonale fino al mare, è risultato l'agricamping Mose affacciato sul lungomare Dante Alighieri. «La tromba d'aria ha abbattuto quattro alberi di grandi dimensioni e uno piccolo», conferma il titolare del camping Stefano Zanella, «li ha letteralmente divelti dal terreno attraversando completamente un lato della proprietà del camping. Nel tragitto il forte vento è riuscito a penetrare all'interno di una finestrella della struttura dei servizi igienici del camping. Aveva una discreta forza d'urto considerando che è riuscita a sollevare la copertura della struttura, danno che siamo riusciti per fortuna a ripristinare già la mattina dopo». La tromba d'aria ha poi proseguito la sua corsa puntando dritta, attraverso la campagna adiacente a via Montello, verso il camping Marina di Venezia che per fortuna è stato solo marginalmente toccato dagli effetti del vento, con qualche albero di piccola taglia divelto dalla propria sede e molti rami caduti a terra. La perturbazione ha poi finito la sua corsa trasformandosi in un violento temporale che si è abbattuto in mare sfogando la sua furia dove non poteva più fare danni. Francesco Macaluso