Mercoledì in Duomo i funerali di Sinopoli

È stata eseguita ieri l'autopsia sul corpo di Gabriele Sinopoli, il promotore finanziario deceduto la settimana scorsa a 19 mesi dall'aggressione che l'aveva costretto a numerosi interventi chirurgici e conseguenti ricoveri in ospedale. Il pubblico ministero Stefano Buccini ha incaricato il medico legale Antonello Cirnelli, mentre gli avvocati dei sei giovani indagati per omicidio preterintenzionale si sono affidati al medico legale Claudio Rigo. Intanto, la famiglia Sinopoli ha dato notizia del giorno in cui si svolgeranno i funerali: verranno celebrati nel Duomo di San Lorenzo mercoledì 23 aprile alle ore 11. Per avere un responso certo sulla causa del decesso sarà necessario attendere l'esito degli esami di laboratorio, in particolare quelli tossicologici, ma è probabile che Sinopoli sia morto per una gravissima intossicazione da medicinali. A causa dell'aggressione aveva subito una trauma cranico per il quale era stato più volte operato e la conseguenza erano statati numerosi attacchi di epilessia, così per tenerli sotto controllo aveva dovuto far uso frequente di alcuni medicinali, che avrebbero compromesso gravemente la funzionalità del fegato, già in precedenza parzialmente compromesso. Il dottor Cirnelli aveva già eseguito la consulenza per il rappresentante dell'accusa sulle lesioni riportate dopo l'aggressione e su quella base il pm aveva chiesto il rinvio a giudizio dei sei giovani per il reato di lesioni volontarie. L' udienza è già fissata per il 9 giugno davanti al giudice veneziano Alberto Scaramuzza. È probabile però che verrà rinviata in attesa dell'esito della nuova autopsia e della nuova imputazione di omicidio preterintenzionale. (g.c.)