Il Consiglio per i lavoratori Pilkington

SPINEA La drammatica situazione della Nsg-Pilkington approda in Consiglio comunale a Spinea. Lunedì sera una rappresentanza di lavoratori della multinazionale ha assistito alla seduta nella quale ha potuto prendere parola Alessandro Fontana, ex consigliere comunale, in rappresentanza dei dipendenti. Fontana ha spiegato il momento drammatico dell'azienda, chiedendo un appoggio nella difficile vertenza in atto. Il Consiglio ha approvato poi all'unanimità un ordine del giorno urgente proposto dal sindaco Silvano Checchin, con cui si chiede l'intervento del governo per verificare la possibilità di avviare una trattativa con la multinazionale, presente nel territorio dal 1924 e che dà lavoro ad alcuni spinentensi, evitando la chiusura dello stabilimento di Porto Marghera e salvaguardando centinaia di posti di lavoro. Alla seduta hanno partecipato anche i rappresentanti del Consiglio comunale dei ragazzi. «I giovani consiglieri di Spinea hanno ascoltato i problemi di chi teme per il posto di lavoro e la richiesta di aiuto alle istituzioni locali», ha detto Checchin, «una lezione di democrazia e di vita».(f.d.g.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA